Buon compleanno Valentino

di 07.05.2012 10:17 CEST
Valentino compie 80 anni: un uomo che ha creato la moda e ha dettato le regole della bellezza per più di mezzo secolo.
Valentino Clemente Ludovico Garavani, meglio noto come Valentino è il simbolo della moda, dell'eleganza, della nostra Italia. La sua griffe è universalmente sinonimo di alta classe e creatività. .

Venerdì 11 maggio Valentino Garavani compirà 80 anni. Uno dei più grandi stilisti del nostro tempo, il sarto che ha vestito principesse e regine, che ha disegnato l'abito di nozze di Jackie Kennedy e il cappotto con cui Farah Diba è partita esule dall'Iran. Non solo uno stilista ma un modello di bellezza, un sogno per milioni di donne, una riscoperta dell'arte della moda a tutto tondo.

Da quattro anni Valentino (Voghera, 11 maggio 1932) non è più alla guida creativa della maison da lui creata più di mezzo secolo fa. Ma non ha abbondonato il palcoscenico e l'alta società. Il compleanno sarà festeggiato in famiglia, con i collaboratori più stretti e gli affetti di sempre, naturalmente con Giancarlo Giammetti, socio e complice di una vita.

Lo stilista, in questo periodo, sta facendo avanti e indietro con New York per preparare i costumi di uno spettacolo che il New York City Ballet porterà in scena il prossimo settembre. A novembre si aprirà a Londra una mostra dedicata al maestro italiano dell'eleganza. Per chi voglia studiarne lo stile, è ormai in funzione un archivio, fortemente voluto dallo stilista e realizzato nel Castello di Wideville, amata dimora con 120 ettari di terreno, sede di memorabili feste, alle porte di Parigi. 

Valentino Clemente Ludovico Garavani, meglio noto come Valentino è il simbolo della moda, dell'eleganza, della nostra Italia. La sua griffe, oggetto di desiderio per tutti i cultori della moda, è universalmente sinonimo di alta classe e creatività. Fin da giovanissimo è attratto dal mondo della moda e dalla creatività sartoriale; frequenta una Scuola di Figurino a Milano e contemporaneamente studia francese alla Berlitz School e viaggia all'estero, trascorrendo un lungo periodo a Parigi.

Nel 1959 apre il suo atelier a Roma in via Condotti e nel 1960 inizia la sua collaborazione con Giancarlo Giammetti che seguirà lo sviluppo del suo marchio. Nel 1962, dopo il trionfo della sua prima collezione a Pitti Moda di Firenze, Valentino diviene in breve uno dei più apprezzati e dei più popolari couturiers del mondo. Nel 1967 gli viene conferito a Dallas il Premio Neiman Marcus, equivalente, nel mondo della Moda, all'Oscar cinematografico e nel 1971 è ritratto dal pittore americano Andy Warhol.

Oltre alla moda Valentino coltiva anche altri interessi come la danza, prendendo lezioni dal maestro Violimin e da Vera Krilova. Tappa importantissima per la sua carriera di stilista è una vacanza a Barcellona, dove scopre il suo amore per il rosso ed elegge la tonalità cangiante fra l'arancio e il rosso fuoco, re della sua tavolozza di colori: nasce il famoso 'rosso Valentino'.

Il 20 novembre è stato distribuito nei cinema italiani il film-documentario Valentino: The Last Emperor, diretto dal regista statunitense Matt Tyrnauer, pellicola che segue gli ultimi due anni di attività dello stilista. Il 7 settembre 2011 Valentino è stato onorato presso il Fashion Institute of Technology di New York con il premio Couture Council Award 2011, durante il pranzo di beneficenza al David H. Koch Theater, Lincoln Center.