Calciomercato Milan. Donnarumma al Real? Sì, per James Rodriguez. Neto e Perin nel mirino

James Rodriguez, una delle stelle del Real Madrid
James Rodriguez, una delle stelle del Real Madrid Reuters

Il mercato del Milan è stato stravolto dal caso Donnarumma. Se prima le priorità erano un terzino (Conti dell’Atalanta) e un centrocampista (Biglia della Lazio), ora bisogna individuare il portiere del futuro e decidere cosa fare di Donnarumma. L'estremo difensore gestito da Mino Raiola non rinnoverà il contratto in scadenza del 2018, quindi - se non sarà ceduto subito - il Milan lo perderà la prossima stagione a costo zero. Il club vorrebbe lasciarlo un anno in tribuna, ma sarebbe, forse, un danno per tutti. Gigio partirà solo in caso di un'offerta adeguata, non certo per 10 o 15 milioni. La Juventus è pronta ad aspettare, visto che comunque Buffon si ritirerà dopo il Mondiale in Russia. Real Madrid, Psg e Manchester United potrebbero farsi avanti subito.

La strategia del Diavolo è chiara: monetizzare al massimo oppure ottenere calciatori di primo livello per rinforzare l'organico a disposizione di Montella. Secondo quanto riferisce La Gazzetta dello Sport, Fassone e Mirabelli pensano a James Rodriguez, che con la maglia del Rea Madrid non è mai riuscito a esprimersi sui livelli del Mondiale del 2014 in Brasile. L'eventuale affare è tutto da imbastire visto che i blancos lo pagarono 80 milioni di euro e il Milan non può permettersi esborsi così elevati per ragioni di bilancio. Il prestito con diritto di riscatto è un'opzione plausibile. Stesso discorso vale per Lucas Moura, esterno brasiliano del Psg seguito  anche dall'Inter.

L'EREDE DI GIGIO. Al momento due le piste praticabili: la prima porta a Neto, secondo di Buffon in uscita dalla Juve per circa 10 milioni (De Sciglio potrebbe rientrare nella trattativa), la seconda a Perin, attualmente fermo ai box per infortunio. Il portiere del Genoa costa 15 milioni. Quasi nulle le possibilità di arrivare a Reina. Non ancora avviati i discorsi per Meret dell'Udinese e Leno del Bayer Leverkusen.