Camerino 2.0: i social network ti aiutano a scegliere i vestiti [Video]

  | 02.08.2012 6:25 CEST
Federmoda: neri i saldi 2013
Federmoda pubblica i dati relativi ai saldi 2013

Quante volte vi è capitato di essere incerti davanti allo specchio per la scelta dell'abbigliamento? Quanto tempo avete perso davanti allo specchio a causa di shopping solitari o accompagnati da mariti annoiati ben lontani dal vostro camerino, o amiche poco partecipi alle vostre decisioni ?

In ognuna di queste occasioni vi siete persi tra le mille immagini riflesse donate da uno specchio, purtroppo, atono e spesso poco sincero e nemico come il tempo perso nell'indecisa scelta.

Direttamente dagli Stati Uniti arriva una novità per chi va a fare shopping da solo, si sente insicuro o ha bisogno di molte conferme nella scelta dell'abbigliamento giusto ed in grado di valorizzare il proprio corpo.  La catena di abbigliamento Pick n'Tell ha pensato a una soluzione tecnologica: uno specchio "magico" nella sala principale del negozio dotato di un sistema di webcam e connessione con i piu famosi social network.

L'applicazione che gestisce il sistema si chiama  "camerino 2.0" e chiunque vi entra puo avvalersi  del giudizio degli amici più affidabili. La medesima app, presente sia per iPhone che per Android, sarà disponibile vicino allo specchio  insieme alla connessione e vi si potra acedere con una semplice password fornita dal negozio.

Per adesso sono due le  boutique, una a New York e l'altra a Los Angeles, dove potersi provare i vestiti che piacciono, fotografarsi  o fare un video ( di circa 5 secondi) e postare tutto istantaneamente su Facebook o Twitter, in attesa che i  friend e i follower diano il proprio parere.

Infine, sarà possibile registrare i codice a barre dei vestiti e salvare una lista di potenziali acquisti nel telefonino al fine di avere le idee chiare al ritorno nel negozio.Una strategia di marketing che promette una svolta nelle abitudini di acquisto,  efficace e mirata a supportare i clienti nella cura del proprio look : perché contare sul parere di un unica persona (spesso poco interessata), quando il web ci permette di ottenere svariate opinioni  in tempo reale? 

Commenti