Camorra, Nicola Cosentino rinviato a giudizio per favoreggiamento

di 20.11.2012 14:15 CET
Cosentino, le accuse del pentito
"Era a nostra disposizione" REUTERS

Il deputato del Pdl Nicola Cosentino, ex sottosegretario all'Economia ed ex coordinatore regionale del Pdl, è stato rinviato a giudizio dal Gup di Santa Maria Capua Vetere nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli sui suoi rapporti con il clan dei Casalesi.

Le acccuse che pendono sul capo dell'onorevole sono di corruzione, riciclaggio e falso con l'aggravante del favoreggiamento al clan dei Casalesi. Secondo gli inquirenti Cosentino, originario di Casal di Principe,  avrebbe utilizzato i capitali del clan nella costruzione di un centro commerciale nella provincia di Caserta.  

La Procura aveva chiesto in passato l'arresto del deputato, ma l'ordinanza emanata dal Gup non fu eseguita per il voto contrario espresso dalla Camera dei Deputati. Il processo inizierà il prossimo 23 gennaio.  Intanto stamane la squadra mobile di Caserta ha arrestato nove persone ritenute affiliate al clan Zagaria. Tra questi tre fratelli e il nipote di Michele, l'ultimo grande latitante dei Casalesi arrestato lo scorso mese di dicembre.

 

Commenti