Contro i terremoti arriva il guscio da mettere in casa. L’invenzione italiana che regge 10 tonnellate di detriti

di 11.07.2012 12:36 CEST
guscio
Il guscio protettivo di De Masi De Masi

Sotto le porte? Sotto le travi? Fuori da casa? Durante un terremoto non si sa mai qual è il posto migliore per proteggersi. Questa invenzione fuga ogni dubbio, un guscio che "ruba" soltanto pochi centimetri di un corridoio potrebbe rendersi molto utile durante le scosse. È in grado di proteggere le persone al suo interno dalla caduta di detriti fino a 10 tonnellate di peso, una resistenza che neanche il suo inventore si aspettava.  Antonino De Masi, che ha un'azienda metalmeccanica nell'area industriale di Gioia Tauro, ha inventato e brevettato questa cellula di sicurezza per le civili abitazioni in grado di resistere a crolli parziali o totali di muri, travi, di solai e persino di interi palazzi. La grande novità è la forma che non limita l'uso degli spazi abitativi. "I test a cui sono stati sottoposti i primi prototipi in ferro e non in acciaio hanno dato risultati eccezionali visto che la "cellula di sicurezza" è riuscita a reggere all'urto violento di un peso di quasi dieci tonnellate senza deformarsi"

La modularità della cellula in forme e dimensioni può essere adattata a tutte le esigenze e spazi, è costituita da pareti in acciaio ricoperte di pannelli. La struttura di base è in acciaio con la predisposizione ad inserirci "arredi" come piastrelle, parquet o similari. La parte superiore garantisce un'alta resistenza grazie ad un innovativo sistema di distribuzione e scarico pesi. Le dimensioni quindi sono variabili a seconda delle esigenze anche se vi è un modello standard che tutti possono auto montarsi in casa creando così il tunnel di protezione.

Leggi anche:

 

Fonte