Cori razzisti, l'assessore Grittini si dimette. Fuori onda del sindaco: "Buuu a negher è reato?"

  | 08.01.2013 13:27 CET
Kevin Prince Boateng
Kevin Prince Boateng, centrocampista del Milan

Dalla Lega ancora cronache di ordinario razzismo. Si è dimesso Riccardo Grittini, consigliere comunale nella lista leghista "Corbetta federalismo e libertà", tra i protagonisti dei cori razzisti che hanno portato alla sospensione dell'amichevole con il Milan contro la Pro-Patria. Grittini infatti, ha restituito le deleghe a lui assegnate come assessore allo sport nelle mani del primo cittadino di Corbetta Antonio Balzarotti.

Reguzzoni sui cori razzisti:"Boateng è una mammoletta strapagata"

Ma ciò che sconvolge di più di questa vicenda, è un imbarazzante fuori onda del sindaco Balzarotti (anche lui leghista) durante un' intervista ai microfoni di SkyTg24, che cercando di difendere l'assessore dimissionario ha affermato senza pudore: "Se uno fa buuu a un negher è reato?". "Ho parlato con Grittini - ha esordito Balzarotti parlando a SkyTg24 - il quale a suo giudizio non ritiene di aver commesso dei reati, a parte qualche buuu e qualche urlo che non era rivolto a qualcuno in particolare ma a tutti". Credo certamente a quello che ha detto lui". Poi, pensando che la conversazione fosse terminata, si è rivolto ai suoi collaboratori rincarando la dose: "Se uno fa buuu a un negher è reato? Ma come fai a dire che lo faccio a un negher". Poi il sindaco ha parlato dell'opportunità di una lettera (probabilmente di Grittini) in cui l'assessore dovrebbe "mitigare" la sua posizione perché "l'accusa è gravissima".

Leggi anche:

'Fuorionda' di Grillo: i "sabotaggi" e il "ritorno in teatro" dopo le elezioni

Spunta candidatura di Michele Misseri. E' una bufala

 

 

Altri articoli di IBT MEDIA

Commenti