Da Faraday Future a Tesla: la corsa all'accelerazione bruciante è solo marketing

Faraday Future FF 91
Faraday Future FF 91 REUTERS/Steve Marcus

Uno degli aspetti che contraddistingue le auto elettriche è l'accelerazione bruciante. Le auto elettriche possono infatti vantare su una fulminea accelerazione, specie nello 0-100 km/h. Ed ecco quindi spiegato il perché le doti di accelerazione degli EV vengono messe in evidenza ed utilizzati come efficace strumento di marketing.

Faraday Future, prima dell'evento ufficiale di presentazione avvenuto al CES 2017, aveva pubblicato su Facebook una serie di video che vedevano la FF 91 che in termini di accelerazione riusciva a fare meglio della Ferrari 488 GTB, della Tesla Model X, della Model S P100 e della Bentley Bentayga. Tralasciando per un attimo la scellerata presentazione del CES 2017 dove Faraday Future ha fatto sfilare sul palco, una dopo l'altra, tutte le vetture che la FF 91 aveva battuto, è evidente che l'accelerazione è ormai diventata una leva fondamentale per fare breccia non solo negli amanti di EV ma anche per convertire gli EV-scettici.

LEGGI ANCHE: Altro che anti-Tesla: la Silicon Valley cinese è pronta ad esplodere

Ha iniziato Tesla

Fin dalla sua genesi Tesla ha sempre rimarcato lo 0-100 km/h delle sue vetture. In primo luogo la Roadster è andata sotto i quattro secondi, poi la Model S è scesa fino ai 3,2 secondi.

Attualmente la Models S con la batteria da 100 kWh, utilizzando l'Easter egg è in grado di attivare la modalità Ludicrous + che la spinge da 0 a 100 km/h in soli 2,4 secondi, esattamente lo stesso tempo della Ferrari LaFerrari Aperta. 

LEGGI ANCHE: Musk migliora l'Autopilot e coccola tutti i clienti Tesla

Faraday Future ha risposto a Tesla

Faraday Future, con il preciso obiettivo di generare hype, in sede di presentazione ha dichiarato che la FF91 è in grado di far registrare uno 0-100 in 2,39 secondi; un centesimo di secondo più veloce della Model S e della Ferrari LaFerrari. Una differenza minima che può dipendere anche dal tipo di pneumatico, dall'umidità dell'aria, dalla temperatura del terreno o del manto stradale.

Tesla Il volante di una Tesla  Reuters/Beck Diefenbach

..Ma Musk non ci sta

Musk, sentendosi chiamato in causa, in un tweet ha dichiarato che la Model S potrebbe essere in grado di fare uno 0-100 km/h in 2,34 secondi, risultato che batterebbe Faraday Future di 0,05 secondi. 

 

Gli utilizzatori di auto elettriche vogliono altro

Qualcuno direbbe: ma al "popolo" cosa interessa delle doti di accelerazione di Tesla e Faraday Future? Poco o nulla, anche perché, a differenza delle auto a combustione interna, le vetture elettriche non sono di certo in grado di trasmettere le stesse emozioni. Ok, l'accelerazione è bruciante, ma sono diverse le sensazioni che si provano al volante, vuoi perché il rumore di alcune supercar è irresistibile (vedi la Ferrari), vuoi perché anche le vibrazioni trasmesse dagli endotermici fanno la loro parte.

"Hanno un'accelerazione bruciante per tre secondi, ma questa è tutta l'emozione che si prova guidandole. Dopo non c'è nulla" dichiarava in un'intervista Roberto Fedeli, CTO Alfa Romeo e Maserati.

E allora, ok spingere le hypercar elettriche sotto il profilo delle prestazioni, ma le case produttrici di EV devono convincere l'utilizzatore comune che le auto elettriche, oltre che ad essere in grado di contribuire fortemente alla diminuzione dell'inquinamento nelle città, siano anche convenienti dal punto di vista economico.