Decolla FlySecur, il drone anti-terrorismo "Made in Italy"

di 11.02.2015 15:12 CET
FlySecur
FlySecur FlyTop

La lotta al terrorismo richiede, oltre ad un complesso lavoro di investigazione, anche impegno e risorse dal punto di vista tecnologico, in modo da avere a disposizione mezzi che permettano di svolgere le attività di intelligence nel modo più efficace possibile.

LEGGI ANCHE: Agrodron, il primo drone per l'agricoltura realizzato in Italia 

È in quest'ottica che è nato FlySecur, un drone italiano ad ala fissa studiato appositamente per le operazoni di sicurezza e intelligence. In grado di volare silenziosamente, l'aeromobile è dotato di sofisticati sensori e fotocamere e può essere gestito da un solo operatore tramite tablet, pc portatile o smartphone.

A sviluppare FlySecur è stata l'azienda romana FlyTop: il drone ha un'apertura alare di poco inferiore ai 2 metri, un peso al decollo di solo 1,5 kg e un'autonomia di circa 60 minuti. La propulsione è garantita da un motore elettrico ad elica, che permette a questo aeromobile senza pilota di volare ad una quota tra 1 e 150 metri, con un raggio d'azione fino a 30 km.

A bordo del drone, possono essere imbarcati una serie di sensori ottici e ad infrarosso per il volo notturno: le immagini raccolte vengono trasmesse in tempo reale alla sala di controllo remota, insieme ai dati di telemetria (ad esempio longitudine, latitudine, altitudine, posizione all'orizzonte, direzione). Il sistema di navigazione consente al FlySecur di mantenere anche una rotta automatica intorno ad un obiettivo preselezionato. Il velivolo può essere impiegato per le esigenze di security e intelligence, ma anche per la gestione delle emergenze e dei soccorsi in caso di disastri o grandi incidenti.

La presentazione ufficiale di questo nuovo drone italiano anti-terrorismo avrà luogo il prossimo 24 febbraio a Roma durante la conferenza "Droni e sicurezza", alla quale parteciperanno esperti dei corpi di polizia e delle forze armate, oltre a dirigenti di diverse aziende italiane del settore.

"Nati in ambito militare nel secolo scorso, i droni stanno trovando ora una serie di nuove applicazioni per la security e l'intelligence civile, proprio in un periodo in cui l'allarme terrorismo è particolarmente alto in Italia e in tutta l'Europa", ha spiegato Luciano Castro, presidente di Roma Drone Conference. "Questa nostra conferenza intende fare il punto con i massimi esperti del settore sull'impiego di queste tecnologie per aumentare la sicurezza e per la lotta alla criminalità e al terrorismo. Sarà anche l'occasione per presentare nuovi droni e sensori sviluppati da aziende italiane per le specifiche esigenze di forze dell'ordine e protezione civile".

LEGGI ANCHE:

Agricoltura: decolla la rivoluzione dei droni

Droni low-cost: cinque modelli per tutte le tasche

Droni: attenti ad improvvisarsi piloti, la sicurezza prima di tutto [VIDEO-INTERVISTA]