DIRETTA Google I/O 2017, guarda lo streaming oggi 17 maggio dalle 19:00 tra Android O e realtà virtuale

di @PatosNokia m.serra@ibtimes.com 16.05.2017 12:51 CEST

Il Google I/O 2017 è pronto a partire. L'evento dedicato agli sviluppatori e alle novità software di Google, Android su tutte, si terrà dal 17 al 19 maggio allo Shoreline Amphitheatre di Mountain View, negli USA. Il primo incontro di oggi si svolgerà con un keyonte a partire dalle 19:00 ora italiana, della durata di due ore, che sarà trasmesso in diretta streaming sul sito ufficiale dell'evento ma che potete seguire direttamente nel video qui sopra. Nei due giorni successivi le sessioni di presentazione continueranno in diversi palcoscenici con la possibilità, per i presenti, di interagire attraverso dimostrazioni e laboratori dedicati ma non ci saranno dirette live.

Ma i punti salienti del Google I/O di quest'anno si concentreranno pertanto nei primi 120 minuti e noi di IBTimes Italia abbiamo provato ad immaginare quali saranno queste novità, almeno quelle più importanti, nell'articolo di oggi. Ecco le nostre previsioni:

LEGGI ANCHE: WhatsApp, nuova versione in arrivo per Android e iOS: tutte le novità

ANDROID O, TUTTE LE NOVITÀ. È il padrone di casa e allo stesso tempo l'ospite più atteso. Il robottino verde quest'anno si mostrerà in una nuova versione: Android O, con Google che ne riassumerà tutte le novità sviluppate tutte per migliorare l'esperienza di utilizzo e la sicurezza. Di questa nuova major release, già disponibile in fase preliminare, potrebbe essere svelato anche il nome che non sarà Oreo ma compreso tra questi: Orange, Oatcake, Orelletes e Oliebol.

Oltre a tutte le novità estetiche e funzionali di questo major update che non sarà rilasciato prima di settembre, forse ottobre insieme ai nuovi Pixel, Google dedicherà molto del suo tempo per mostrare le nuove API sviluppate per integrare al meglio le applicazioni con il sistema operativo e presentare il Runtime di Android che stando ai primi benchmark sarebbe perfino raddoppiato.

GOOGLE FUCHSIA. Fuchsia è il nome di un misterioso sistema operativo sul quale Google è a lavoro da almeno un anno. Secondo le informazioni emerse in rete è "destinato a telefoni e personal computer moderni con processori veloci e quantitativi di RAM non indifferenti". Un ecosistema, dunque, pensato per i dispositivi più potenti per offrire le migliori prestazioni possibili.

Fuchsia si candiderebbe, dunque, come l'evoluzione di Android anche dal punto di vista estetico visto che l'interfaccia utente è completamente differente ed incentrata sull'utente. I numeri uno di Google potrebbero mostrare Fuchsia o comunque rivelare parte di questo progetto durante l'evento.

LEGGI ANCHE: TIM Ten Go con 5 giga gratis: minuti illimitati verso tutti e 15 GB di internet in 4G a 10 euro

ANDROID WEAR. La piattaforma di Google per gli smartwatch si è aggiornata da poco ma non è detto che durante l'evento non venga mostrata una nuova versione. Android Wear 3.0, infatti, sarebbe già in cantiere negli uffici di Google dove gli sviluppatori si starebbero dedicando a migliorare l'interfaccia, introdurre nuove gesture ma soprattutto pensare tutta una serie di funzioni in grado di rivoluzionare l'interazione rendendola la più semplice e immediata possibile. 

REALTÀ VIRTUALE. I servizi collegati alla VR Mode di Android non sono ancora molti e Google deve lavorare su quest'ultimi per offrire un'esperienza utente di livello con applicazioni e giochi sviluppati ad hoc. Proprio questi dovrebbero essere i protagonisti, con una sezione del Google Play Store interamente dedicata.

ANDROID AUTO E GUIDA AUTONOMA. Il sistema multimediale e connesso di Google per le vetture potrebbe esordire in una versione con nuove funzioni, nuovi accordi con le case automobilistiche ma soprattutto con un occhio di riguardo per la guida autonoma sulla quale si sta impegando anche Google. Gli ingegneri di Mountain View si occuperanno di integrare sulle vetture destinate al trasporto dei passeggeri, le suite di sensori e computer che fino ad oggi hanno permesso alla Google Car di percorrere oltre due milioni di chilometri senza incorrere in grossi incidenti.

ORA GUARDA: Google Earth: come guardare il mondo da una nuova prospettiva, anche su Android