Donald Trump al cinema e in tv: tra “previsioni” e camei del nuovo presidente degli USA [VIDEO]

Tra film e programmi tv non solo I Simpson hanno previsto l'ascesa di Donald Trump al potere.
di @LucaMarra 10.11.2016 14:06 CET
Trump
Donald Trump in uno schermo televisivo REUTERS/Staff/Remote

Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America ma, in passato, oltre ad essere stato un noto imprenditore è stato, e continua a essere, un “uomo mediatico”. Non è una novità di certo per la presidenza degli USA eleggere chi ha avuto trascorsi nel cinema o in tv. Celebre è l’esempio di Ronald Reagan, presidente dal ‘67 al ‘75 ma prima attore di Hollywood, dove recitò anche in film con Barbara Stanwyck, Errol Flynn e Bette Davis. Fu anche a capo della Screen Actors Guild, il sindacato attori. Negli anni di Reagan presidente si è sviluppata l’ascesa del Trump imprenditore, immerso in una “cultura mediatica” già impregnata di tv, oltre che di cinema. Tanti i suoi camei in fiction e lungometraggi ma soprattutto alcuni di questi hanno “predetto” in modi più o meno precisi e ironici la sua conquista della Casa Bianca. Ecco gli esempi.

Trump: i film e le serie tv del presidente - Gli albori dei suoi camei si ritrovano a fine anni Ottanta nel film I fantasmi non possono farlo (Ghosts Can't Do It), poche inquadrature ma che non passarono inosservate: nel ‘90 Trump si aggiudicò il Razzie Awards, gli “oscar” dei film brutti come peggior attore non protagonista. Tre anni dopo compare nel sequel del celebre Mamma ho perso l’aereo, un cameo che oggi spopola sul web. Durante la comparsa dà indicazioni al piccolo Kevin (Macaulay Culkin) nel Plaza Hotel di New York, set delle avventure. Ricco il capitolo di camei nelle serie tv, alcune popolarissime anche in Italia: è in Willy Il principe di Bel - Air, in una scena con Samantha (Kim Catrall) nella celebre Sex and the City e lo vediamo anche in La Tata (The Nanny ), in onda negli anni novanta nel tardo pomeriggio in Italia, e poi in Spin City accanto a Michael J.Fox. Donald Trump ha avuto anche piccoli ruoli in Celebrity di Woody Allen e in Zoolander. C’è poi l’esperienza di The Apprentice il reality show di successo per formare nuovi imprenditori, e forse tycoon, sotto la guida severa di Trump. In Italia c’è stata anche la versione locale con Flavio Briatore nei panni del boss, ma non finisce qui: a fine articolo un video del canale CH2 su YouTube che riassume tutti i cameo di Trump (finora). Fate attenzione al finale.

Non solo I Simpson: le “predizioni” dei Media sul futuro di Trump.  - La cosa più interessante in questo momento però sono quei prodotti audiovisivi che in qualche modo hanno “predetto” o comunque ipotizzato l’ascesa di Trump verso un potere sempre più grande. In questo senso la "previsione" più condivisa on line è quella dei Simpson: le immagini di una puntata del 2015 in queste ore stanno facendo il giro dei social.  (Aggiornamento: attenzione, le immagini in questione non vengono da una puntata del 2000, come erroneamente scritto in precedenza e come erroneamente condiviso on line nelle migliaia di post di vari utenti in questi giorni, ma da un'altra che ha come titolo Trumptastic Voyage ed è uscita nel 2015 e non nel 2000). Trumptastic Voyage (video) mostrava Donald Trump candidato presidente sfilare su una scala mobile e incitato dai supporter, una scena ispirata a una reale uscita di Trump quando ancora non era presidente ma nell'anno dell'annuncio della sua candidatura. Secondo quanto riporta l’Ansa, in merito Matt Groening, creatore della serie, un mese fa ha dichiarato: “Avevamo predetto che sarebbe stato presidente già nel 2000, ma era ovviamente la persona più assurda al quale potevamo pensare in quel periodo. Ed è ancora così. Va oltre la satira”. Groening si riferisce a una puntata del 2000 dal titolo Bart to the future dove a Bart viene previsto il futuro: nel 2030 lui si ritroverà povero mentre la sorella Lisa sarà alla Casa Bianca, come presidentessa che seguirà proprio il mandato di Donald Trump. Dunque nel 2000, in Bart to the Future, c'è stata la previsione ma non con le immagini che stanno facendo il giro del web che appartengono, invece, a Trumptastic voyage andato in onda nel 2015. In ogni caso Bart to the future rimanda a un classico del cinema Back To The Future (Ritorno al Futuro), la nota trilogia fantascientifica che ha pure un legame con la predizione su Trump. Nel capitolo 2, anno 1989, Marty McFly (Michael J.Fox) deve riprendersi l’almanacco dalle mani di Biff Tannen (Thomas Francis Wilson). In una versione del tempo proposta dal film Biff, grazie a quell’almanacco che avevo predetto i risultati dei match di football futuri, diventa il signore appariscente di Hill Valley, la cittadina protagonista, e apre immensi casinò (uno dei veri business di Trump ). Per tanto tempo si è pensato che Biff fosse ispirato a Trump, teoria poi confermata da Bob Gale, sceneggiatore del cult. Nel giugno 2015 un utente di YouTube ha anche pubblicato un video parodia Trump to the future col magnate al posto di Tannen (video). Tra i Simpson e Ritorno al Futuro si staglia un’altra previsione scherzosa e meno nota: tra i cameo di Trump c’è anche quello in Susan sit-com con Brooke Shield ambientata nella redazione di una rivista, in Italia andò in onda sulla Rai nel 1999. In una puntata, davanti agli occhi del vero Trump protaganista del cameo, si immagina una copertina col suo ritratto e il titolo: “Our next President?” (Il nostro prossimo presidente?). Insomma i prodotti di finzione, in particolare cinema e tv, generalmente si basano sulla realtà. A volte, invece, la anticipano.

LEGGI ANCHE:

Donald Trump: commercio, crescita, immigrazione, spesa. La ricetta economica del nuovo presidente degli Stati Uniti

Quale sarà la politica estera del Presidente Donald J. Trump?

Elezioni USA 2016 in diretta tv: maratone e programmi speciali di Rai, Mediaset, La7 e Sky