Dramma in Olanda: guardalinee pestato a morte da tre ragazzini delle giovanili

di 04.12.2012 9:45 CET
Uno stadio sudamericano
Uno stadio sudamericano Reuters

Aggressione in stile Arancia Meccanica ad Amsterdam. Tragedia in Olanda dove un guardalinee, Richard Nieuwenhuizen di 41 anni, è morto dopo essere stato aggredito durante una partita di calcio amichevole tra due squadre giovanili. I fatti risalgono domenica scorsa, quando una squadra giovanile di Amsterdam, la Nieuw Sloten, si è recata in trasferta per giocare un'amichevole contro la Buitenboys.

Dopo la partita il guardalinee è stato colpito più volte in viso da tre giocatori della squadra di Amsterdam. Ricoverato in ospedale in seguito al malore, è stato dichiarato dalla polizia clinicamente morto e i tre giovani giocatori di età compresa tra i 15 e i 16 anni, ritenuti responsabili dell'aggressione, sono finiti in manette. Sulla vicenda è intervenuto il ministro per lo Sport, Edith Schippers, che ha definito «assolutamente orribile» quanto accaduto. La federazione olandese di calcio e la giustizia reagiranno in maniera molto dura contro questo genere di azioni».

Leggi anche:

Monti da Hollande: "Il Tav si farà"

Scajola contro tutti: "Ho guidato i servizi, so tutto di voi"

No tav, blitz all'alba: 2 arresti e 19 misure cautelari

Commenti