E’ nero lo scudiero di Elisabetta. A quando un africano all’intendenza del Quirinale? – di Paola De Carolis

di 10.07.2017 8:49 CEST

È arrivato dal Ghana nel 1982 assieme ai genitori. Oggi è al fianco di Elisabetta. Nana Kofi Twumasi-Ankrah diventa il primo scudiero nero della regina.
Curriculum impeccabile
Si tratta di un ruolo di grande prestigio e fiducia, ricoperto ai tempi da Mark Townsend, l’uomo del quale la principessa Margaret si innamorò. Il ritiro del principe Filippo dalla vita pubblica significa che Twumasi-Ankrah sarà spesso l’uomo al fianco della sovrana durante gli impegni ufficiali. Maggiore della cavalleria di corte, il militare ha un curriculum impeccabile. Si è laureato presso la Queen Mary University di Londra prima di frequentare l’accademia di Sandhurst, ha scortato a cavallo William e Kate in occasione del loro matrimonio nel 2011 e lo stesso anno ha comandato le manovre equestri per la parata in onore del compleanno di Sua Maestà.
Scelto dalla Regina
Secondo il Sunday Times, Twumasi-Ankrah è stato scelto personalmente da Elisabetta per un incarico che gli darà grande visibilità e che, sicuramente, contribuirà a eliminare le accuse di razzismo che di tanto in tanto coinvolgono i Windsor: nel 2001, ad esempio, Elizabeth Burgess, ex segretaria del principe di Galles a Highgrove, fece causa ai reali sostenendo di essere stata licenziata senza giusta causa e di essere stata più volte vittima di discriminazione per via del colore della sua pelle. Il nuovo scudiero di Elisabetta, che assumerà il ruolo prima della fine dell’anno, è sposato, ha due figlie e abita a Londra. Si era appassionato alle guardie a cavallo dei Windsor guardando le cerimonie in televisione da piccolo. «Mai avrei immaginato che un giorno avrei comandato il reggimento del quale mi ero innamorato’», ha detto.

Corriere della sera