Easy Jet pronta ad entrare nella tratta Roma - Linate

di 24.01.2013 15:27 CET
Aereo EasyJet accanto ad una torre di controllo
Aereo EasyJet accanto ad una torre di controllo Reuters

Novità sui cieli italiani. Sembrerebbe arrivare per Alitalia una nuova svolta, dopo la cordata del 2008 che ha mantenuto la proprietà dell'azienda in patria. Due le novità principali, la prima è che è venuto ormai meno il vincolo a non vendere il vettore italiano (il lock up è scaduto il 12 gennaio).

Di più immediato interesse per i viaggiatori invece è la notizia che di fatto si è concluso il "monopolio" di Alitalia (inizialmente con Air One, assorbita dalla newco) sulla tratto Roma - Linate. C'è da dire che il vero concorrente in questo periodo è stato il treno superveloce, più che altri operatori aerei. Da febbraio potrà volare tra Roma - Milano anche Easy Jet. La Banca d'Italia certificò che questa è tra gli slot più cari d'Europa, anche per questo molto appetibile agli altri vettori. Per l'ad di Alitalia, Andrea Ragnetti, Roma- Linate vale circa 120 milioni, rappresentando il 3% del fatturato della compagnia, che nel 2011 è stato di 3.478 milioni di euro. Trasportando quasi 4 mila passeggeri al giorno con 25-30 voli.

Molti di meno di quelle che potrebbe garantire  Easy Jet, con almeno cinque viaggi quotidiani tra le due città italiane, potrebbe arrivare a trasportare tra i 1600 e i 1800 viaggiatori. La battaglia sarà dunque tutta sui prezzi, per cercare di strapparsi passeggeri.

Commenti