Egitto: rinviato l'annuncio dei risultati delle presidenziali

  | 21.06.2012 8:16 CEST
elezioni Egitto
elezioni Egitto

Funzionari di stato hanno fatto sapere che la dichiarazione pubblica del vincitore dlle contestate elezioni presidenziali in Egitto, sarà rinviata. La decisione sarebbe conseguenza del montare delle tensioni e delle proteste nel Paese che attende di sapere il nome del suo leader dopo tre decenni di dittatura di Mubarak.

Ad aggiungere confusione e incertezza ci sono anche le notizie contrastanti in merito proprio sulla salute di Hosni Mubarak, che sta scontando una condanna all'ergastolo per non aver fermato l'uccisione dei manifestanti in rivolta durante la "Primavera Araba" l'anno scorso.

A un certo punto, nella giornata di martedì, si era diffusa la voce che l'ex leader fosse in punto di morte, mentre alcuni credevano che, in realtà questi annunci servissero a fornire un pretesto agli alleati e simpatizzanti di Mubarak per giustificare un trasferimento e cosi' tirarlo fuori di prigione.

Il risultato elettorale si è trasformato in uno scontro tra gli islamici dei Fratelli Musulmani e gli elementi consolidati del vecchio regime di Mubarak, compresi quelli militari.

Migliaia di sostenitori dei Fratelli Musulmani, insieme con alcuni gruppi giovanili laici e rivoluzionari, sono ritornati ad accamparsi lo scorso mercoledì sera al Cairo, proprio in quella piazza Tahrir che era stata il simbolo e la culla della rivolta dello scorso anno.

La Commissione elettorale non ha detto quando verrà annunciato il vincitore del ballottaggio tra il candidato della Fratellanza Musulmana, Mohammed Morsi, ed ex primo ministro di Mubarak, Ahmed Shafik.

Entrambi i candidati sostengono di aver vinto, e la commissione avrebbe già dovuto dichiarare il risultato.

Commenti