Elezioni: PD e PDL stabili nei sondaggi. Crolla il Movimento 5 Stelle, Monti delude

di 02.01.2013 12:24 CET
Beppe Grillo
Mentre attraversa lo Stretto Reuters

Ci si avvicina alle elezioni e i sondaggi elettorali dovrebbero farsi sempre più precisi. Il primo sondaggio del nuovo anno, realizzato dall'Istituto Piepoli a Capodanno, dà numerosi spunti di riflessione e presenta molte sorprese.

Primo partito del paese si conferma il Partito Democratico con il 33% delle preferenze. Il partito di Pierluigi Bersani è stabile dato che ha perso solo lo 0,5% rispetto all'ultima rilevazione dell'Istituto Piepoli, realizzata il 17 Dicembre.

Stabile anche il Popolo delle Libertà che riesce a riprendersi il secondo posto. Al partito guidato da Berlusconi andrebbe il 17% dei voti se le elezioni si tenessero oggi. Anche il Pdl perde unicamente lo 0,5% rispetto all'ultima rilevazione.

Chi subisce un vero e proprio crollo, invece, è il Movimento 5 Stelle. Il partito on-line fondato da Beppe Grillo, infatti, viene dato all'11% ovvero 3 punti percentuali in meno rispetto a due settimane fa e molto lontano da quel 20% sognato in autunno.

Fuori dal podio, troviamo Sinistra Ecologia e Liberta, Lega Nord e Udc che si attestano intorno al 6%. La Destra di Storace, invece, è vista stabile al 3%.

Sotto un profilo delle coalizioni, fermamente al comando rimane quella di centrosinistra (composta da Pd, Sel e altre piccole forze di centrosinistra) con il 42% dei voti. Il centrodestra (Pdl, Fratelli d'Italia, Intesa Democratica e Destra) si attesta intorno al 24%.

Deludenti i primi rilevamenti della cosiddetta Lista Monti. Quest'ultima, composta da Udc, Fli, Montezemolo e le liste connesse all'attuale presidente del consiglio, viene data al 12%. Un po' pochino per quella "vocazione maggioritaria" dichiarata da Monti.

Fonti: Affari Italiani

 

LEGGI ANCHE:

Monti Vs Berlusconi: "Vuoi la commissione d'inchiesta? Facciamola" 

Commenti