Elezioni presidenziali in Austria: ha vinto il verde van der Bellen

di 04.12.2016 16:10 CET
Austria van der Bellen
Alexander van der Bellen REUTERS/Heinz-Peter Bader

AGGIORNAMENTO 18.00: Lo spoglio è ancora in corso, ma il candidato dell'ultradestra Norbert Hofer ha ammesso la sconfitta: il prossimo presidente dell'Austra sarà Alexander van der Bellen, 72 anni, candidato dei Verdi. Nonostante lo spoglio sia ancora piuttosto lontano dalla conclusione, la distanza fra i due candidati è abbastanza netta: 53,3% contro 46,7% al momento, con circa il 70% dei voti scrutinati.

Van der Bellen aveva già vinto il "secondo turno" delle elezioni di stretta misura, grazie al voto postale, dopo che aveva perso nella conta dei voti effettuati nella giornata di votazioni. Tuttavia il voto era stato annullato a causa di irregolarità nel voto postale: lo scrutinio di questi voti non era avvenuto il giorno dopo, come richiesto dalla legge, ma contestualmente agli altri, rendendo nulla la consultazione.

Il presidente della Repubblica ha un ruolo principalmente protocollare in Austria (un po' come in Italia), ma ciononostante il voto ha avuto un grande peso perché poteva spostare anche l'Austra verso destra, dopo che al primo turno delle presidenziali erano risultati sconfitti i candidati dei partiti tradizionali, i popolari e i socialdemocratici, arrivati rispettivamente quarti e quinti.

Storia originale...

Oltre che in Italia, le urne sono aperte anche nella vicina Austria, dove si sta votando per il “terzo turno” delle elezioni presidenziali.

I candidati sono l’ultranazionalista Norbert Hofer e il verde Alexander van der Bellen, che si sfideranno nella ripetizione del secondo turno che si era tenuto lo scorso 22 maggio, ma era stato annullato per via di irregolarità nello spoglio del voto postale: in base alla legge austriaca, infatti, i voti ricevuti per posta devono essere contati dopo quelli ricevuti nei seggi, ma in diverse località essi furono contati insieme a tutti gli altri, provocando l'annullamento del voto.

I seggi elettorali hanno aperto alle 7:00 e chiuderanno al massimo verso le 17:00, a seconda della circoscrizione elettorale.

I primi risultati dovrebbero arrivare intorno alle 18:00, ma potremmo avere una prima idea di chi sarà il vincitore verso le 19:30. Questo, ovviamente, nel caso in cui non ci sia un serrato testa a testa fra i due candidati: in questo caso sarà necessario aspettare l'esito dello spoglio dei voti inviati per posta, che verrà completato lunedì.

Secondo i sondaggi van der Bellen dovrebbe avere un lieve vantaggio sul suo avversario, confermando in sostanza l'esito del ballottaggio dello scorso maggio, in cui vinse per una manciata di preferenze proprio grazie al voto postale, dopo essere finito in svantaggio in quello nazionale.