Fiat Chrysler, secondo J.D. Power l'affidabilità è un disastro

Fiat 500X
Fiat 500X IBTimes IT | Emiliano Ragoni

La Qualità di un prodotto o di un servizio è insieme delle caratteristiche che sono in grado di soddisfare le esigenze implicite ed esplicite di un cliente. Parafrasando quello che recita la ISO 9000 del 2000, un prodotto di qualità è quindi un prodotto che riesce a soddisfare le esigenze di un cliente. Certo, dipende dal tipo di prodotto e dal settore di riferimento, se prendiamo ad esempio l'automobile è pacifico che se acquisto una Mercedes Classe S mi aspetterò di trovare delle caratteristiche e una qualità che difficilmente troverò su una Fiat 500.

LEGGI ANCHE: Marchionne è pazzo per i SUV

L'occasione per parlare di qualità proviene direttamente dal rapporto di JD Power, agenzia americana che analizza l'affidabilità dei veicoli. Lo studio in questione, Vehicle Dependability Study, VDS, prende in esame i problemi incontrati dai proprietari dei veicoli dopo tre anni di possesso, a partire dal 2014. 

Lo studio, giunto al suo 28esimo anno, esamina i problemi incontrati dai proprietari durante gli ultimi 12 mesi a partire dal 2014, l'affidabilità complessiva è determinata dal numero di problemi registrati; più il punteggio è inferiore maggiore sarà l'affidabilità della vettura. Lo studio di J.D. Power riguarda 177 specifici problemi raggruppati in otto grandi categorie: esterno, motore e trasmissione, interni, esperienza di guida, sistema di infotelematica, sistema di riscaldamento, sedili. La base dello studio VDS che è stato condotto da ottobre a dicembre dello scorso anno, è rappresentata dalle risposte pervenute da 35,186 proprietari.

Chi vince, chi perde?

Indubbiamente tra i vincitori possiamo annoverare Lexus e Porsche che occupano rispettivamente il primo ed il secondo posto. Nelle prime posizioni troviamo inoltre la giapponese Toyota, proprietaria del brand di lusso Lexus, e la sorpresa Hyundai, sesto posto, che ha fatto un notevole balzo in avanti rispetto al 2016.

J.D. Power: studio sull'affidabilità dei veicoli J.D. Power: studio sull'affidabilità dei veicoli  J.D. Power Tra i vari modelli che hanno ricevuto premi relativamente al loro segmento possiamo citare: Chevrolet Camaro; Chevrolet Sonic; Chevrolet Silverado HD e Chevrolet Tahoe, vetture appartenenti al brand General Motors. Altri modelli che hanno ricevuto premi sono: Ford F-150, Honda Ridgeline, Mercedes-Benz GLK e Volkswagen Tiguan.

LEGGI ANCHE: PSA e Opel vanno a comandare in Europa

"Gli acquirenti stanno evitando modelli con scarsa reputazione di affidabilità, per cui i produttori non possono permettersi di lasciarsi sfuggire di mano la qualità del veicolo", ha dichiarato Dave Sargent, vicepresidente JD Power.  E ancora: "I veicoli costosi e di nicchia hanno generalmente un'ottima qualità, ma la maggior parte dei consumatori acquista auto nei segmenti tradizionamente ad alto volume. La buona notizia è che i consumatori non devono spendere troppi soldi per avere un veicolo affidabile".

FCA esce con le ossa rotte

Nello studio condotto dall'agenzia americana FCA esce con le ossa rotte. Il gruppo italo americano occupa infatti le ultime posizioni di questa classifica; quattro dei cinque brand FCA presenziano quattro degli ultimi cinque posti.

Jeep Renegade Limited Jeep Renegade Limited  IBTimes

..."Ma quella di mia moglie è affidabile.."

Fiat Chrysler non ha di certo una buona fama in quanto ad affidabilità. Già, stiamo parlando di un'azienda che lavora sistematicamente sotto-pressione cercando di sfruttare al massimo le (poche) risorse disponibili. Nulla di male, purtroppo però questa "coperta striminzita" si ripercuote su aspetti cruciali come appunto l'affidabilità.

Fiat 500X Fiat 500X  IBTimes IT | Emiliano Ragoni

Il profitto è il parametro vitale per Marchionne & Co., nulla di male direbbe qualcuno, il problema è che, per avere una marginalità più ampia si deve per forza di cose andare incontro a dei compromessi in termini di qualità. Considerando che i profitti per FCA provengono quasi esclusivamente dal Nord America, è pacifico che Marchionne debba fare assolutamente qualcosa per cercare di raddrizzare la situazione. A rimetterci è la stessa Fiat Chrysler che viene percepita dal pubblico come un'azienda con prodotti di scarsa qualità.