Fiat: a Melfi cassa integrazione e ristrutturazione

  | 24.01.2013 16:28 CET
Vittoria della Fiom contro Magneti Marelli: il sindacato ha diritto ad avere le sue Rsa nell’azienda
Il logo della Fiat

Se non una pace è almeno una tregua, quella firmata a Melfi tra la Fiat e i sindacati. Sul tavolo delle trattative la ristrutturazione della fabbrica nel Mezzogiorno. A partire dal 2014 infatti saranno prodotti due nuovi modelli. Fino ad allora continuerà la cassa integrazione straordinaria a rotazione e continuerà la produzione della Punto.

L'accordo definitivo dovrà essere presentato, controfirmato dalle due parti, la prossima settimana alla regione Basilicata, per permettere la cassa integrazione. Che partirà l'undici febbraio fino al 31 dicembre del 2014. Dopo si incominceranno a produrre la 500 X e un mini Suv.

Nel periodo della CIGS verrà come già detto prodotto la Punto ma soprattutto verrà eseguita la ristrutturazione degli impianti, che in particolare riguarderà i reparti della verniciatura, laminatura e montaggio  

Commenti