Fornero: “Gli esodati? Colpa di altri. Non ero preparata a fare il ministro”

  | 23.11.2012 8:57 CET
Il ministro del Lavoro, Elsa Maria Fornero
Il ministro del Lavoro, Elsa Maria Fornero

"Ho accettato di fare il ministro non avendone nessuna preparazione, ho accettato perché me lo ha chiesto Mario Monti". Elsa Fornero lo ha detto ieri sera a Firenze durante un convegno organizzato dall'Istituto Stansen.

Probabile che la nuova uscita faccia sbizzarrire gli utenti dei social network, dove il ministro è un bersaglio facile grazie alle innumerevoli "perle" che sta regalando nelle ultime settimane. Anche ieri, a dire il vero, non si è proprio risparmiata.

Sugli esodati, creati di fatto dalla sua riforma delle pensioni: "Altri hanno determinato gli esodi, noi siamo chiamati a risolvere il problema. E' colpa  di un sistema pensionistico che era fortemente sbilanciato tra le generazioni, le riforme avevano avuto sempre una certa timidezza di applicazione e quindi erano sempre state realizzate difendendo le parti relativamente anziane e scaricando maggiormente le nuove regole sulle nuove generazioni'' ha sostenuto.

"Invece di tenere attaccato il lavoratore al posto di lavoro. Noi pensiamo, il mondo pensa, che sia meglio occuparsi del lavoratore e della sua occupabilità sul mercato, la blindatura è una rigidità. La riforma del Lavoro? Nessuno ha la ricetta per riforme perfette ma con umiltà e pragmatismo si possono risolvere le questioni che non vanno e potenziare quelle che vanno''.

Commenti