Francia: Fitch conferma il rating AAA ma il rischio downgrade è superiore al 50%

  | 14.12.2012 9:14 CET
Parigi -
General view of the Eiffel Tower in Paris July 5, 2010.

PARIGI - L'agenzia di rating Fitch ha confermato la tripla-A per la Francia. L'assegnazione del massimo rating risiede nel fatto che l'economia francese mostri un'ottima diversificazione e che, al contempo, il Paese sia caratterizzato da una spiccata stabilità politica. 

Resta comunque lo spettro del downgrade visto il mantenimento dell'outlook negativo che non esclude, per il futuro, il declassamento dell'economia d'Oltralpe. L'impostazione attuale dell'outlook mostra una probabilità di poco superiore al 50% per un futuro dowgrade, spiega Fitch.

Nella nota dell'agenzia di rating si legge che: "Il moderato indebitamento delle famiglie e un tasso di risparmio relativamente alto rendono l'economia francese meno esposta ad un deleveraging del settore privato rispetto a molti partner ad alto rating, specie il Regno Unito".

Il debito pubblico francese, per Fitch, raggiungerà il 94% nel 2014: tale valore è, inoltre, la soglia massima per mantenere la tripla-A, pena il declassamento automatico. Fitch è l'unica agenzia ad aver mantenuto il rating massimo per la Francia dopo il downgrade da parte di Moody's e quello di S&P's.

La crescita economica del 2013 sarà, invece, prossima allo 0.3% per poi risalire definitivamente nel 2014 con un +1.1%. Come è possibile notare, le stime dell'agenzia sono sensibilmente inferiori a quanto annunciato dal Governo parigino.

Altri articoli di IBT MEDIA

Commenti