FutureFest 2016 a Londra: l'incredibile visione di un futuro migliore

Brian Eno, Cindy Gallop, Dj Spooky, Melody Hossaini e altri
di l.cameli@ibtimes.com 24.09.2016 12:00 CEST
Futurefest 2016 403
Future Fest 2016 - Londra Foto di Chris Ratcliffe

Il 17 e 18 settembre 2016 si è svolto al Tobacco Dock di Londra il FutureFest, evento organizzato annualmente dall'autorevole agenzia Nesta.

C'è solo un modo per capire cosa svelerà di nuovo il futuro: crearlo. Non ci rendiamo conto che ogni emozione, ogni attenzione, ogni azione e ogni nostro pensiero è un passo importante che unito ad altri proiettano un'esistenza. Un evento trasmette sempre energia e spesso riesce a mostrare nuove conoscenze. La nostra vita è un insieme di relazioni dove tutto si affaccia prendendo di mira strategie.

Futurefest 2016 236 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Il FutureFest è qualcosa di magico, che avvolge e sconvolge di significati. Il grande spazio del Tobacco era diviso in 5 luoghi: Imagine, Debate, The Social, Explore e il Nesta Lounge. Ognuno mostrava speaker che approfondivano vari argomenti proiettati al futuro, dalla tecnologia, il web, la politica, l'economia, l'educazione, il lavoro, l'arte fino alla morte. Molte sono state anche le performance ed era impossibile non arricchirsi di tanto stupore e novità.

Futurefest 2016 207 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Brian Eno, musicista, compositore e produttore discografico britannico era il nome di punta ma erano presenti anche artisti, scrittori, scienziati, imprenditori e visionari come Cindy Gallop, Melody Hossaini, Sue Palmer, Ghislaine Boddington, Dj Spooky, Pat Kane, Ruth Amos, Morgan Gaye, Claire Lomas e tanti altri.

Futurefest 2016 396 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Ognuno di loro han affrontato argomenti della propria vita, esperienze vissute e come sono riusciti ad arricchire la loro esistenza con pensieri privi di limiti e con un atteggiamento mentale positivo. Aiutare le persone ad organizzare grandi idee era la missione di questo evento, per migliorare una vita presente e futura. 

Ogni nazione dovrebbe avere il FutureFest perché aprire la mente vuol dire amare di più e osare una vita migliore.

Futurefest 2016 333 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Noi di IBTimes abbiamo parlato con Rebecca Rossini, Responsabile Eventi e Festival dell'agenzia Nesta.

Quando è nato il FutureFest e perché?

Il primo FutureFest si è tenuto nel 2013 a Shoreditch Town Hall di East London. È stato immaginato come un antidoto alla negazione, con visioni distopiche del futuro che riempiono film, libri e media ed è un'opportunità per le persone per discutere e per esplorare il futuro che immaginano e vogliono. Da allora il FutureFest ha continuato a crescere e quest'anno circa 4.000 persone hanno partecipato durante il fine settimana in un luogo unico, il Tobacco Dock.

La vita non cambia senza possibilità ed una mentalità aperta è molto importante per la tecnologia. Come cambieranno le nostre vite?
 
Un'ondata di nuove tecnologie è destinata a cambiare la nostra vita quotidiana; dalle automobili auto-guida per gli impianti robotizzati e test genetici per la realtà virtuale. Parte dell'idea di base del FutureFest è che i visitatori sono in grado di sperimentare il futuro, di vedere, toccare e perfino assaggiare le idee e i dispositivi che potranno far parte tra alcuni anni nella vita di tutti i giorni. Ma il festival è ricco di idee quando si tratta di tecnologia. Abbiamo avuto fantastici dibattiti e presentazioni, da scienziati, politici, artisti e molti altri, esplorando come la tecnologia cambierà la società e come la società dovrebbe cambiare la tecnologia. I collaboratori e gli sponsor hanno avuto una grande opportunità di parlare con il pubblico.

Futurefest 2016 191 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

L'arte, la creatività e la scienza ispirano la mente e il coraggio è la migliore via verso la felicità. Cosa pensate della paura?

La paura dell'ignoto è naturale e il futuro non può essere completamente noto. Tuttavia, ci auguriamo che il FutureFest aiuti a coinvolgere le persone in un dibattito positivo, su come guardare il futuro. Ad esempio, i media hanno acceso le preoccupazioni sul fatto che i robot, in un prossimo futuro, potrebbero sostituire realmente nel lavoro gli esseri umani. Al FutureFest abbiamo avuto diversi dibattiti che esplorano come l'automazione potrebbe lavorare per la gente comune, così da liberare tempo per consentire di perseguire passioni o contribuire alla comunità. Altri oratori si sono focalizzati sull' intelligenza artificiale e la robotica e come potrebbero essere utilizzati nel settore sanitario e dell'istruzione.

Come sarà il possimo FutureFest?
 
Così come è difficile prevedere il futuro, è anche difficile prevedere esattamente come sarà il prossimo FutureFest! Ma noi probabilmente avremo esperienze più collaborative e nuove idee da approfondire. Il FutureFest è diventato una grande esperienza per tutti, utile per costruire davvero un brillante futuro.

Futurefest 2016 180 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 166 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 157 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 138 FutureFest 2016 -Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 135 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 082 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 019 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 009 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 006 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe

Futurefest 2016 001 FutureFest 2016 - Londra  Foto di Chris Ratcliffe