Garnry: "Italia meglio della Francia, lo spread non fa paura"

di 17.07.2012 13:12 CEST
Peter Garnry
Peter Garnry, Equity strategist di Saxo Bank Saxo Bank

Bond sottovalutati - Peter Garnry, equity strategist per Saxo Bank, svela i retroscena dietro al famigerato spread Btp-Bund. Secondo Garnry, i bond italiani sono sottovalutati in quanto, osservando le previsioni relative al saldo di bilancio come percentuale del Pil per il 2012-2013, l'Italia è al secondo posto superata solo dalla Germania.

Questa divergenza tra deficit di bilancio e tasso di interesse sui titoli a 10 anni, è riscontrabile anche per il Portogallo. 

Per l'economista, l'Italia è sulla buona strada al contrario di paesi come Spagna e, udite bene, Francia: secondo l'economista, la Francia dovrebbe stare al posto dell'Italia nella famigerata serie PIIGS (Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia, Spagna).

I problemi italiani - Il fatto che l'Italia sia in un certo senso migliore della Francia, non ne fa un'economia salutare. Tra i problemi più gravi della penisola, abbiamo un rapporto debito/Pil molto alto e un sistema bancario che necessita di una nuova iniezione di liqudità. Se la percezione sull'Italia dovesse cambiare e la pressione sulle banche dovesse allentarsi, allora il FTSEMIB e i bond governativi italiani potrebbero rappresentare un buon investimento nel breve periodo 

Commenti