Gaza: giornalisti sotto attacco

di 18.11.2012 8:02 CET
Esplosioni sulla Striscia di Gaza
Una nuvola di fumo emerge a seguito dei raid israeliani che stanno colpendo la Striscia di Gaza Reuters

Mentre continua l’iniziativa diplomatica capeggiata dal Presidente della Repubblica Araba d’Egitto e che vede coinvolta anche la Turchia alla ricerca di un accordo per il cessate il fuoco, l’esercito israeliano non allenta la pressione su Gaza. Nella notte si sono susseguiti numerosi bombardamenti e sono stati gravemente colpiti gli studi della televisione Al Quds nel palazzo Housari-Shawa. Sei giornalisti sono rimasti feriti. Uno di essi, Khaled Al Zahar, ha perso una gamba.

Intanto, altri bambini hanno perso la vita nel corso di queste ore a Jabaliya, Tamer Abu Asaifan (3 anni) e Jumana Abu Asaifan (1 anno), fratello e sorella. Oltre che in tutta la Striscia di Gaza, nella notte ci sono state diverse esplosioni anche a Gaza City.

Michele Giorgio, giornalista italiano del Manifesto, da Gaza attraverso Twitter e tramite la sua pagina Facebook informa che nel pomeriggio di ieri attimi di forte paura ci sono stati anche per gli otto cooperanti italiani che lavorano a Gaza, per un bombardamento avvenuto a poche decine di metri di distanza dai loro uffici, contro una postazione della guardia costiera.

 

LEGGI ANCHE :

Morire bambini a Gaza

Le ragioni dell'escalation militare contro Gaza

Gaza: i medici denunciano di essere bersagli

Commenti