Germania, disoccupazione meglio delle attese. Male le vendite al dettaglio

di 31.01.2013 9:48 CET

La Germania, la locomotiva d'Europa, sorprende gli operatori con dati contrastanti. Il primo è quello relativo alle vendite al dettaglio che vedono una flessione del 1,7% su base mensile e del 4,7% su base annuale, dati che fanno preoccupare considerando le stime di consensus iniziali: -0,1% per il dato mensile e -1,6% per il dato annuale. In sostanza, in questo ultimo mese, si è venduto meno di quanto ci si aspettasse.

Dati contrastanti provengono invece dal mercato del lavoro: disoccupazione al 6,8%, un dato positivo considerando le stime che prevedevano una conferma del dato precedente al 6,9%. Un miglioramento quindi della situazione occupazionale che vede una diminuzione di 16.000 unità di disoccupati contro le 8.000 unità di consensus. La Germania presenta comunque una disoccupazione nettamente minore rispetto alla media europea. 

La Germania, seppur in rallentamento, presenta una situazione economica nettamente migliore, con qualità della vita più alta rispetto a quelli che vengono considerati paesi periferici, paesi dove i dati come quelli relativi alla disoccupazione sono sopra la media europea.

 

Commenti