Giappone, la paura delle radiazioni aumenta l'obesità

  | 31.12.2012 12:54 CET
Giappone, aumenta obesità
Membri del Japan Ground Self-Defense Force all"impianto nucleare di Fukushima Daiichi

Dopo il catastrofico evento causato dall'esplosione della centrale nucleare, tra i bambini e gli adolescenti della regione di Fukushima è aumentato sensibilmente il rischio di obesità. A renderlo noto è il ministero dell'Educazione nipponio che, stando a quanto riportato dal quotidiano francese Le Figaro, ha tenuto sotto osservazione i dati relativi a peso e altezza di circa 700 mila studenti giapponesi di età compresa fra i 5 e i 17 anni.

Da questi dati è emerso che, nelle 47 prefetture nazionali, il numero di bambini obesi (considerati tali quelli che superano il 20% del peso medio in base ad età e altezza) più elevato è stato registrato proprio nella regione di Fukushima, in ben 7 delle 13 classi di età prese in esame. 

Il motivo di questa crescita esponenziale è piuttosto semplice: l'esercizo fisico di questi ragazzi è stato ridotto drasticamente per evitare di esporli troppo alle radiazioni, il cui livello è ancora decisamente elevato.

LEGGI ANCHE

Fukushima: marinai Usa chiedono risarcimenti, la Tepco chiede i soldi allo stato 

Il Giappone non rinuncia al nucleare. Il nuovo premier vuole dimenticare Fukushima

Incidente nucleare di Fukushima, la Tepco ammette le sue responsabilità 

Commenti