Gli ebook costeranno meno con l'IVA al 4%. Arriva la proposta di legge

di 23.11.2012 11:47 CET
Ebook
Proposta di legge per portare l'iva degli ebook al 4% Amazon

In Italia i libri digitali, meglio conosciuti come ebook, hanno un'iva del 21% a differenza dell'aliquota sostitutiva del 4% che viene invece applicata a libri, giornali e riviste cartacee in quato riconosciuti come beni utili.

Un movimento composto da un gruppo di parlamentari capeggiati da Davide Caparini (Lega Nordi) chiede al Parlamento, tramite una proposta di legge, di equiparare l'iva degli ebook con quella dei testi tradizionali: "I nuovi supporti digitali consentono la fruizione di libri, periodici e quotidiani anche non cartacei ma, inspiegabilmente, l'aliquota dell'Iva per i testi digitali è stabilita al 21 per cento. Proponiamo l'applicazione di un'identica aliquota ridotta dell'Iva al 4 per cento sulle pubblicazioni cartacee ed elettroniche, anche distribuite attraverso piattaforma telematica, al fine di incentivare alla lettura, accrescere la diffusione di testi, agevolare il risparmio delle famiglie, rispettare l'ambiente e diffondere prodotti ecocompatibili, fruibili, facilmente aggiornabili e interattivi". 

Sembra essere dello stesso avviso anche il presidente dell'Associazionie Italiana Editori, Marco Polillo, il quale tiene a precisare che sarebbe molto importante sviluppare una politica coordinata per il libro, abbassando l'iva al 4% sugli ebook e aggiungendo un credito d'imposta sull'innovazione digitale. 

Nonostante la crisi economica globale e l'inflessione nelle vendite della carta stampata, il settore degli ebook ha un trend molto positivo, con una crescita negli ultimi sei mesi pari al 59%. Abbassando la pressione fiscale, si potrebbe dare maggior respiro a questo segmento di mercato, portandolo a raggiungere risultati ancora migliori.

In un periodo di politica di austerity imposta dall'Europa, con il governo italiano che ha addirittura intenzione di portare l'iva al 22%, è difficile pensare che venga intrapresa una iniziativa di questo genere. Ciò non toglie che, vista e considerata la natura informativa e comunicativa che accomunca libri ed ebook, applicare una tassazione distinta per il digitale non ha molto senso e penalizza sia i consumatori che il mercato.

LEGGI ANCHE

Nexus 7 3G 32 GB annuciato: costerà 299 euro 

Amazon: Kindle Fire HD "schiaccia" iPad mini 

Arriva Txtr Beagle, l'ebook reader che costa 10 euro [VIDEO] 

Commenti