Goldman Sachs batte cassa in Cina. Venduta ICBC

  | 29.01.2013 8:00 CET
A Goldman Sachs sign is seen on the floor of the New York Stock Exchange

Goldmans Sachs batte cassa in Cina vendendo una quota di una della più grandi banche cinesi, la Industrial & Commercial Banck of China, meglio conosciuta come ICBC. Uno dei motivi della vendita è ovviamente legato al prezzo molto vantaggioso per la banca americana che ha visto un progresso del 50% del prezzo della banca cinese. Tale motivo ha spinto Goldman Sachs a vendere una quota rilevante delle azioni in portafoglio e ad incassare con un profitto decisamente più che consistente.

Edward Naylor, portavoce della banca americana ad Hong Kong, ha affermato che il prezzo della vendita è stato del 3% inferiore alla chiusura del prezzo della giornata precedente. Il prezzo di offerta è stato pari a HK$ 5,77 per un ammontare non specificato.

Goldman Sachs, oltre ad avere incassato dalla vendita delle azioni, ha colto l'occasione per uscire dall'azionariato di una delle banche più importanti della Cina, un paese che secondo molti economisti vedrà un rallentamento per quest'anno dovuto al test della domanda interna da parte della tanto contestata classe media, un test che la Cina deve assolutamente superare al fine di confermarsi tra le economie più importanti per il futuro economico mondiale.  

Fonte: Bloomberg

Commenti