Grecia: nuovo downgrade di S&P's, da CCC a "default selettivo"

di 06.12.2012 7:39 CET
Grecia
La bandiera della Grecia Flickr/Stefan Kraft (CC-BY-SA-NC)

Torna al centro del palcoscenico mediatico l'agenzia di rating Standard & Poor's.

Si torna a parlare della Grecia e del suo debito: in una nota della stessa agenzia, viene comunicato che la valutazione sul debito di lungo termine della penisola ellenica ha subìto un taglio. Nel dettaglio il debito passa dal precedente rating "CCC" all'attuale stato di "default selettivo".

La motivazione principale alla base della decisione dell'agenzia risiede nel fatto che

"sono venute meno le garanzie su alcune obbligazioni" 

anche se non ancora sull'intero "pacchetto", da qui il default selettivo e non esteso a tutti i titoli. Ricordiamo che l'agenzia aveva seguito già in precedenza questo copione: lo scorso 27 febbraio il giudizio sulla Grecia era sceso proprio a default selettivo per poi essere, parzialmente, riabilitato il 2 maggio al rating "CCC".

Il tutto avviene proprio in concomitanza con la rinnovata fiducia alla Grecia da parte del Fondo Monetario Internazionale e dell'Eurogruppo e proprio nei giorni dell'operazione di buy-back del debito greco in mani private.

Commenti