Grecia, raggiunto l'accordo su taglio del debito e riduzione interessi sui prestiti

di 27.11.2012 0:01 CET
Grecia
La bandiera della Grecia Flickr/Stefan Kraft (CC-BY-SA-NC)

Arriva l'accordo - Si sblocca la nuova tranche di prestiti ad Atene grazie all'intesa raggiunta poche ore fa. L'accordo tra Fmi e i ministri delle finanze dell'eurozona prevede un taglio del debito del 124% del Pil greco entro il 2020.

Taglio degli interessi - Asmussen, componente del direttorio tedesco della Bce, l'aveva detto: "Serve una riduzione degli sui prestiti concessi ad Atene". Nella notte, i funzionari di Fmi e i ministri dell'eurozona (secondo fonte Reuters) affermano che ci sarà una riduzione sugli interessi sui prestiti da 1,5% (150 bps) allo 0,5% (50 bps) una volta che Atene avrà raggiunto il 4,5% del surplus primario.

Situazione cauta - La situazione dell'economia reale greca è ancora molto delicata, gli investitori attendono i prossimi sviluppi sulla vicenda greca e sull'influenza di questa sulle economie dell'eurozona. L'euro si trova ora a ridosso di 1,30 dopo una giornata sostanzialmente piatta.

 

Commenti