Grilli: su Mps doveva vigilare BankItalia

di 24.01.2013 14:19 CET
Repertorio
Italy's Finance Minister Vittorio Grilli speaks during a conversation with journalists on the second day of the G20 at a hotel in Mexico City November 5, 2012. Reuters/Edgard Garrido

Non si smorzano le polemiche riguardo allo scandalo Monte di Paschi; toni caldi sia sul versante finanziario che su quello politico, attribuendo responsabilità o dribblando accuse. L'ultima in ordine di tempo è quella del ministro dell'Economia Vittorio Grilli, che prima di lasciare via XX Settembre, lancia una stoccata contro la banca senese.

«Non è un fulmine a ciel sereno, sappiamo da un anno che la banca è in una situazione problematica», dichiara Grilli al margine della commemorazione per la morte di Giovanni Agnelli. Allo stesso modo, però esclude che ci possano essere problemi simili a quello di Monte dei Paschi anche in altri istituti bancari. L'affondo però è tutto per la Banca d'Italia. «Sui controlli dico solo che spettano alla Banca d'Italia», escludendo così responsabilità da parte del Tesoro.

In futuro non si esclude che anche altri saranno chiamati a rispondere della vicenda, soprattutto per quanto riguarda la vigilanza. Tutti per ora sembrerebbero però concordare nel fatto che quello che è successo a Siena sia solo un fatto episodico ed isolato. 

Commenti