Grillo: "Berlusconi un ologramma, io incontro la gente nelle piazze"

  | 20.01.2013 15:52 CET

"Piove governo tecnico" esordisce così Grillo in uno dei suoi tanti incontri con la gente in piazza. Già, il leader del M5S snobba le televisioni ma a incontrare la gente per strada ci va eccome. "Perché state in casa, venite giù. Scendi giù -dice rivolgendosi ad uno affacciato alla finestra- non hai più nulla da perdere".

E a un giornalista che lo ferma in strada dichiara: "Noi siamo nelle piazze. Chi è che scende qua? C'è disagio, magari c'è gente fuori di testa con tutti i motivi che può avere. Però io vengo". Grillo si riferisce appunto al contatto con gli elettori, quello vero, quello tra la gente in strada senza la separazione di uno schermo televisivo.

"Io ci sono, non ho nessuna scorta. I partiti si stanno reciclando. Dove stanno morendo esplodono i movimenti della società civile. Prendono una foglia di fico (chiaroil riferimento al movimento di Ingroia, ndr), uno onesto, una persona per bene e dietro si riparano tutti i vecchi cialtroni della vecchia politica".

Torna a parlare del M5S e dichiara: "Il 55% di quelli del MoVimento che andranno in Parlamento sono donne, ma non quelle con i labbroni e le tette rifatte, ma madri di famiglia che magari hanno 3 figli e li portano avanti lavorando. E sono quelli che voglio vedere in Parlamento£.

"Berlusconi? -conclude- Lui è un ologramma io sono un uomoche scende in piazza senza scorta". 

 

 

Commenti