Grillo: "Eliminiamo i sindacati, voglio uno Stato con le palle"

  | 18.01.2013 17:58 CET
Beppe Grillo
Beppe Grillo (repertorio)

"Voglio uno Stato con le palle, eliminiamo i sindacati che sono una struttura vecchia come i partiti. Le aziende devono essere di chi lavora''.

Dichiarazione forte da parte del leader M5S, che durante un comizio a Brindisi ha aggiunto: "Ci vogliono referendum propositivi senza quorum, sono strumenti previsti nella Costituzione''.

Intanto Bersani difende il suo 'No' alla patrimoniale dicendo "Io non credo a una patrimoniale, l'abbiamo già sugli immobili e si chiama Imu. Su questa penso ci debba essere una maggiore progressività. Per quel che riguarda il resto dei patrimoni non intendo affatto concepire una patrimoniale perché penso che il nostro problema sia la tracciabilità, per una Maastricht della fedeltà fiscale". Mentre il cielo della Cgil si tinge di stupore: "Il mondo è bello perché è vario -commenta il segretario- ognuno ha le sue opinioni".

E aggiunge che per la Cgil l'Imu è stata una patrimoniale immobiliare «non sufficiente a ricostruire un punto di equilibrio sulla progressività fiscale e sulla giustizia fiscale che è necessaria in questo Paese". 

 

 

 

Commenti