Hiv e cancro: il test immediato visibile a occhio nudo

  | 01.11.2012 16:37 CET
Test HIV
le due prove test della London Imperial College

Fare il test HIV scavalcando i costosi macchinari e reagenti delle strutture ospedaliere. Questo promette il nuovo studio del London Imperial College, che ha creato un test immediato e riconoscibile come quello per la gravidanza.

Con le nanotecnologie ormai è possibile riconoscere qualsiasi reazione chimica in una soluzione, e proprio sfruttando questa peculiarità che gli scienziati britannici sono arrivati a questa tecnica di gran lunga più economica dei normali test (10 volte meno). In una soluzione contenente oro metallico in nanoparticelle viene immesso un campione di sangue di prelievo. La reazione genera "ciuffi" di nanoparticelle che ricoprono le cellule malate dando alla soluzione un colore blu se il risultato è positivo. Se invece nella soluzione non sono presenti cellule infette la soluzione assume un colore rossastro.

Per ora il test si è rivelato efficacissimo nel riconoscimento dell'HIV e del tumore alla prostata, ma il team di ricerca afferma che il sensore può essere riconfigurato per riconoscere molti altri virus e malattie in cui è noto il biomarcatore specifico.

"È vitale che i pazienti vengano periodicamente testati per valutare il successo delle terapie retrovirali (HIV) e verificare la presenza di nuovi casi di infezione" Ha detto la Professoressa Molly Stevens, ricercatrice del Dipartimento di Materiali e Bioingegneria dell'Imperial College. "Purtroppo, gli attuali metodi di rilevamento sono troppo costosi da realizzare in parti del mondo dove le risorse destinate alla sanità sono scarse. Il nostro approccio non richiede alcuna strumentazione sofisticata ed è dieci volte meno costoso. In futuro inoltre potremo consentire lo screening di molte altre malattie. "

Leggi anche:

Commenti