Huawei brevetta il 4D Touch, ma che sarà mai? In arrivo gli smartphone touch sensitive

di @PatosNokia m.serra@ibtimes.com 19.06.2017 11:30 CEST
Huawei Mate 9
Huawei Mate 9 Huawei

Huawei è pronta a rivoluzionare il modo di interagire con i dispositivi elettronici grazie ad una nuova tecnologia di riconoscimento degli input. È quanto rivelano le indiscrezioni dopo che il colosso cinese ha depositato un brevetto, Huawei 4D Touch (Application N. 2017060618), all'Intellectual Property Corporation of Malaysia (MyIPO). La proprietà intellettuale, datata 9 giugno e in attesa di approvazione, riguarderebbe smartphone, tablet, smartwatch e più in generale dispositivi indossabili, computer e fotocamere.

Tuttavia solo il tempo rivelerà quali categorie beneficeranno realmente di questa tecnologia, non sono disponibili infatti ulteriori informazioni sul 4D Touch. Non si conosce praticamente nulla su questa tecnologia dal nome sicuramente interessante, che richiama il 3D Touch Apple. In pochi ricorderanno, o sapranno, che se Apple è stata la prima ad ideare un sistema in grado di riconoscere la pressione esercitata dalle dita contro un display, Huawei è stato il primo produttore a renderlo disponibile su Android.

LEGGI ANCHE: Huawei, la serie Lite a confronto: P8, P8 2017, P9 e P10. Quale comprare?

Ha perfino anticipato di qualche settimana la stessa Apple, presentando all'IFA 2015 di Berlino il suo Huawei Mate S con schermo Press Touch. Solo qualche giorno dopo Tim Cook rivelò iPhone 6s e 6s Plus con schermo 3D Touch. È probabile, allora, che il 4D Touch di Huawei sia una versione completamente nuova di quella tecnologia magari in grado di riconoscere i tocchi e la pressione esercitata non solo nell'area dedicata allo schermo ma anche sull'intera scocca dei futuri dispositivi del brand.

Un sistema simile a quello proposto da HTC U11 con Edge Sense che rende interattiva e intelligente il frame laterale dello smartphone che risponde alle compressioni e ad altre gesture staccando una foto, avviando le proprie applicazioni preferite o ancora inviando un messaggio. Insomma, una feature che amplia sensibilmente le funzionalità del telefono proprio come dovrebbe fare questo presunto 4D Touch. Cosa sarà mai questo sistema non lo sappiamo ancora ma per la fine dell'anno iPhone 8 potrebbe avere un degno rivale. E non stiamo parlando di Galaxy Note 8.

ORA GUARDA: Vodafone, sono di nuovo disponibili le Special: dettagli, costi e come attivarle