Il decreto sviluppo è legge, la Camera approva

  | 13.12.2012 12:34 CET
Parlamento
Foto del Parlamento

Dopo il voto di fiducia di ieri sera la Camera ha approvato oggi in via definitiva il decreto legge sullo sviluppo. I voti favorevoli sono stati 261, i no 55, gli astenuti 131.

Tra le novità del testo nuove agevolazioni per le start up digitali, con regimi fiscali e di assunzione vantaggiosi nei primi anni di attività. Inoltre diverse attuazioni per l'agenda digitale, tra carta d'identità elettronica, l'avvio e la Posta elettronica certificata per relazionarsi con gli uffici pubblici e la trasmissione di atti giudiziari anche via web.

Prorogate le concessioni per le spiagge agli stabilimenti fino al 2020, contravvenendo però alle disposizioni europee che avevano raccomandato l'apertura di gare d'appalto per la gestione delle aree di balneazione. La UE già minaccia una multa di 650 mila euro al giorno finché l'Italia torni in carreggiata a riguardo, ma il governo ormai agli sgoccioli non lo vede come un problema.

E' stato confermato inoltre il credito d'imposta sulle infrastrutture, per le opere di nuova realizzazione, e non a quelle già in via di attuazione.

Commenti