Il marciapiede fotovoltaico che si illumina camminandoci sopra

di 14.11.2012 17:41 CET
Folla
Spartan300. Riconoscimento facciale nella folla Reuters.com

Contro lo spreco di energia e per un'illuminazione più efficiente il marciapiede può dare un sostanziale contributo. Invece dei lampioni trasferire la luce a terra. È l'idea del 23enne tedesco Tommy Muller, studente di microtecnica all'Università di Zwickau, che, insieme a cinque compagni di studi, ha ideato una mattonella che si accende quando viene calpestata. Pare l'idea gli sia venuta quando non riusciva a farsi strada nel suo giardino buio mentre era in cerca del bidone dei rifiuti.

La mattonella "autoilluminante" ha una superficie di vetro infrangibile, all'interno un piccolo modulo fotovoltaico, una batterie e delle lampadine led. La grande innovazione è nell'interazione tra le mattonelle, quando una si accende attiva anche le altre nel raggio di 3 metri agevolando il passaggio e creando un vero e proprio sentiero luminoso.

Il team ha lavorato molto anche per l'economia dell'invenzione, Muller assicura che la produzione in serie porterebbe il costo della lastra a 25 euro. "La nostra invenzione funzionerà. Attivando la piastra su cui poggia il vetro la variazione della resistenza nei quattro sensori di pressione viene assorbita ed elaborata dal chip che comunica con le mattonelle circostanti"

Leggi anche:

Commenti