“Il ministro ha comprato casa ai Parioli pagando metà del suo valore di mercato”

di 21.12.2012 8:25 CET
Vittorio Grilli
Vittorio Grilli, ministro dell'Economia italiano Reuters/Tony Gentile

Nel giorno che dovrebbe scrivere la parola fine sul governo tecnico, l'agenzia Bloomberg diffonde una notizia imbarazzante per il ministro dell'Economia Vittorio Grilli.

Il ministro, già molto vicino a Giulio Tremonti quando era lui a guidare il dicastero di via XX Settembre, avrebbe acquistato nel 2004 un appartamento a Roma (zona Parioli) di 300 metri quadrati, composto da 14 stanze e giardino, pagandolo un milione e 65mila euro. Ma il mutuo richiesto dalla banca (Monte dei Paschi di Siena, oggi bisognosa del salvataggio di Stato) era di 1,5 milioni di euro. Inoltre l'agenzia immobiliare dei Parioli a cui Bloomberg ha chiesto un parere dichiara che "anche se l'appartamento fosse stato da ristrutturare, quel prezzo è basso. Il valore era di almeno due milioni di euro nel 2004.

"Tutti i soldi legati alla vicenda riportata o a qualsiasi altre transazioni in cui sono stato coinvolto erano perfettamente legali" ha dichiarato il ministro che ha etichettato la vicenda come semplice "pettegolezzo infondato". Ma Bloomberg va oltre e sottolinea come il presunto modus operandi di Grilli sarebbe in genere utilizzato per evadere le tasse e smarcarsi dai controlli sul riciclaggio di denaro.

Commenti