"Il nostro viaggio non è finito". Il secondo mandato di Obama

  | 21.01.2013 19:53 CET
Il presidente statunitense Barack Obama
Il presidente statunitense Barack Obama

Giurando davanti al giudice Roberts della Corte Suprema Barack Obama ha dato ufficialmente inizio al suo secondo mandato come Presidente degli Stati Uniti d'America. 

DIRITTI. "Il nostro lavoro non sarà completo finchè i nostri fratelli e le nostre sorelle gay non saranno trattati come chiunque altro in base alla legge. Ciò che unisce la nostra nazione non è il colore della nostra pelle o l'origine dei nostri nomi, ma che tutti gli uomini sono creati uguali ed hanno diritti inalienabili. Il nostro viaggio non è finito finché i cittadini devono aspettare ore per votare, finché non troviamo un modo migliore per accogliere gli immigrati che ancora pensano che l'America sia una terra di opportunità, finché studenti e ingegneri trovano lavoro anziché essere espulsi dal Paese, finché i nostri figli, dalle strade di Detroit alle tranquille vie di Newtown, non saranno curati, coccolati e sempre lontano dal pericolo".

CRESCITA. "L'impegno che prendiamo gli uni verso gli altri, attraverso Medicare, Medicaid e Social Security ci rafforzano, non ci rendono una nazione di persone che se ne approfittano, ma ci consentono di correre i rischi che rendono questo Paese grande. Crediamo che la prosperità dell'America debba poggiare sulle spalle di una classe media in crescita. Questa generazione di americani è stata messa a dura prova da crisi che hanno rafforzato la nostra resistenza. Un decennio di guerra sta finendo, la ripresa economica è cominciata, le possibilità degli Stati Uniti sono senza limiti".

LA PACE. "L'America ha opportunità senza limiti, tutte quelle che vengono richieste da questo mondo ormai senza confini. Dobbiamo agire subito, dobbiamo intervenire nel nostro tempo. Crediamo che pace e sicurezza durature non richiedono una guerra perpetua. Siamo gli eredi di chi ha vinto la pace, non solo la guerra, di chi ha fatto diventare nemici acerrimi amici fidati e questa è una lezione che dobbiamo ricordare. Sosteniamo la pace dall'Asia all'Africa, dall'America al Medio Oriente, siamo tutti creati uguali".

Commenti