Il programma di Bersani: "Vittoria, poi dialogo con il centro"

  | 13.12.2012 13:22 CET
Pierluigi Bersani
Pierluigi Bersani

Bersani, esterrefatto dalle prime pagine dedicate alle dichiarazioni del Cavaliere, ha incontrato i giornalisti della stampa estera, chiarendo le intenzioni del Pd. "Berlusconi non vincerà, Berlusconi perderà queste elezioni. Sta cercando di salvare il salvabile e mettersi al centro della scena con delle giravolte che durano mezz'ora. Le chiacchiere tornano in prima e i problemi veri in quattordicesima pagina. Questa è la forza di Berlusconi - attacca - Io ci voglio mettere più riforme di quante fatte da Monti perché per farle ci vuole una maggioranza politica e coesa".

Dal ''regime di rigore'' montiano, insomma, non si torna indietro secondo Bersani. "Monti l'abbiamo voluto noi e io interpreto l'agenda Monti come un'agenda di rigore, rispetto dei vincoli europei, lavoro per incidere sull'evoluzione della politica europea. Questi sono punti di non ritorno - ribadisce - La sua è una figura che deve continuare ad avere un ruolo nel nostro Paese. Confermo la mia assoluta intenzione di vedere il presidente Monti impegnato sul grande fronte che abbiamo. Ma il ruolo si discute e si decide assieme".

."Vincerò le elezioni poi dialogo con il centro - conclude - La mia campagna non sarà promettere miracoli. Penso di vincere proprio perché dirò che favole non ne racconto. Sono convinto che non ci sarà una situazione di ingovernabilità, avremo una maggioranza numerica e politica. Ma io intendo che i progressisti siano generosi e aperti verso le forze del centro europeista e costituzionale".

Commenti