Il Segreto puntata di oggi 17 maggio: Emilia alla villa per Cristobal

Il Segreto
Il Segreto, Emilia e Cristobal Screenshot by Antena3

Il Segreto nella puntata di oggi 17 maggio vede Emilia che riesce ad intrufolarsi alla villa per aiutare Cristobal a scoprire la verità sulla morte di Salvador Castro. Con l’arresto di Raimundo Emilia non ha altra scelta che obbedire agli ordini di Cristobal per questo si intrufola in Villa Montegro in piena notte alla ricerca di prove.

Con la puntata di oggi, mercoledì 17 maggio, de Il Segreto, la trama entra nel vivo della storia legata a Cristobal Guarrigues e presto salterà fuori che è il figlio di Salvador Castro. Camila invece fa di tutto per difendere Hernando. La replica della puntata di oggi 17 maggio de Il Segreto sarà disponibile dal giorno successivo alla messa in onda su Canale 5 sia su La 5 che in streaming sul sito ufficiale di Mediaset.

Elias non riesce a sopportare il fatto che Camilia sia convinta dell’innocenza di Hernando, ma nonostante tutto approfitta di qualsiasi occasione per tormentarla con lo scopo di farle cambiare idea. Tutto però risulta essere inutile perché Camila è convinta di ciò che pensa.

Nel bel mezzo della notte Fe scopre che Emilia si è introdotta di nascosto a Villa Montenegro per frugare tra i documenti di Francisca. La domestica è convinta che Emilia stia cercando qualcosa che possa aiutarla a far scarcerare suo padre Raimundo che si trova in carcere a Madrid. Per questo motivo Fe lascia campo libero all’amica ignorando invece che in realtà sta portando avanti il piano dell’intendente Cristobal Guarrigues e che sta cercando qualcosa legato alla morte di Salvador Castro.

LEGGI ANCHE:  Il Segreto puntata di oggi 16 maggio: Camila trova Hernando

Alla Miel Amarga Severo decide che è giunto il momento di raccontare a tutta la sua famiglia la verità sulla domestica Puri. Severo quindi riunisce tutti per spiegargli di aver scoperto che Puri veniva pagata da Francisca per spiarli, ma comunica anche a tutti loro che ha già provveduto a sporgere denuncia contro la Montenegro.