Il senatore M5S a Letta: "Figlio di... "

di 27.07.2013 9:38 CEST
letta
Il premier Enrico Letta Reuters

"La battaglia del Movimento 5 stelle è contraria ai cambiamenti della Costituzione perché i 5 stelle non vogliono la riforma della Costituzione ma la rottura di sistema". Sono le parole usate dal Presidente del Consiglio Enrico Letta per stigmatizzare l'ostruzionismo del M5S sul Decreto Fare, che ha portato al raggiungimento dell'obiettivo: far slittare il voto alla Camera sul ddl di riforma costituzionale al 6 settembre.

Parole che hanno fatto montare la rabbia del senatore del MoVimento Bartolomeo Pepe, che ha utilizzato Facebook per attaccare senza peli sulla lingua il premier. "Scusatemi ma 'il sistema' a cui si riferisce Letta non sta demolendo la Costituzione a colpi di maggioranza relativa? Non sta facendo legge ad personam o ad aziendam? Non sta facendo gli interessi delle lobby bancarie? Non sta demolendo lo stato sociale? se questo è il fronte delle battaglie riformiste allora mi sa che il caro Letta ha bisogno di fare una esame genetico del dna, poiché non vedo un genoma di un politico riformista ma di un figlio di puttana".

Pochi minuti dopo il post è stato rimosso, ma l'attacco era già stato riportato da Fanpage.  

Commenti