Il Tesoro piazza 8,5 miliardi di bot: tassi ai minimi da marzo 2010

  | 29.01.2013 12:20 CET
Piazza Affari
Un operatore di borsa a lavoro

Giornata serena e poco turbolenta oggi sui mercati finanziari con notizie discrete che arrivano dall'Italia e dall'Europa nonostante Piazza Affari registri il segno meno seppur lieve.

Il FTSE Mib, infatti, all'una registra un -0,6% con il titolo di Mps ancora al centro dell'attenzione. Quest'ultimo archivia la mattinata con un rialzo di circa un punto percentuale sorretto da alcune indiscrezioni che darebbero la Fondazione Mps pronta a vendere il 10% della banca non appena il titolo sarà tornato sopra i 30 centesimi.

Le notizie migliori, però, arrivano dal fronte macro con il Tesoro che stamattina è riuscita a collocare tutti i 8,5 miliardi di Bot a scadenza semestrale con un rendimento dello 0,731%. È il rendimento più basso da Marzo 2010 quando i bot italiani rendevano lo 0,567%. In questo modo lo spread si attesta intorno ai 255 punti base, con una cedola sul mercato secondario del 4,2% per i titoli italiani.

Nel frattempo arrivano buone notizie anche per l'Europa, con la locomotiva tedesca che sembra essere ripartita. In Germania, infatti, si registra una leggera crescita della fiducia dei consumatori che passa dal 5,7 di Gennaio al 5,8 di Febbraio.

La Bdi, inoltre, ovvero la Confindustria tedesca, ha stimato che la crescita del pil tedesco per il 2013 sarà dello 0,8%, una previsione di molto migliore rispetto a quella governativa che la dava intorno al +0,4%.

Il mercato, tuttavia, sembra attendere notizie da oltreoceano e soprattutto dagli Stati Uniti. I trader, infatti, aspettano i dati sulla fiducia dei consumatori statunitensi, in calendario oggi pomeriggio, nonché buone notizie dalla Fomc (Federal Open Market Committee), ovvero il braccio operativo della Fed, che si riunisce tra oggi e domani.

Tornando all'Europa, le borse del Vecchio Continente sono quasi tutte in leggera perdita con Londra che cede lo 0,05%, Francoforte lo 0,22%, Parigi lo 0,3%. Contrastate, invece, le borse americane con il Dow Jones che ha chiuso perdendo lo 0,1% e il Nasdaq che ha guadagnato lo 0,15%.

Infine una panoramica sui cambi valutari con l'euro in leggera flessione sia sul dollaro (-0,1%) attestandosi a 1,3435, sia sullo yen (-0,25%) fermandosi a quota 121,60.

Commenti