Instant Poll, i primi commenti dal mondo politico

di 25.02.2013 14:58 CET
Elezioni
Immagine di repertorio Reuters

Dopo la diffusione dei dati Tecné e Piepoli sugli Instant poll, arrivano i primi commenti.

Donato Bruno (Pdl): "Avevo raccolto ultima settimana queste sensazioni ma dagli instant poll non ha sfondato come pensava". Dice commentando i risultati del M5S che, secondo l'esponente Pdl, non ha avuto (?) il successo preannunciato. "La scarsa affluenza alle urne - torna invece a parlare della sua coalizione- non ci ha premiato. Sono curioso di sapere i dati al Senato in Lombardia, nel Veneto e nella Sicilia. Se l'affluenza fosse stata dell'80% avremmo ottenuto il sorpasso. Se avranno la maggioranza bene, altrimenti chi ha più testa la metta in campo".

Lelio Alfonso, portavoce Scelta Civica: "Aspettiamo di avere dati più definitivi, magari quelli delle proiezioni. Non si può parlare di successo per una forza che si è presentata per la prima volta e dopo una campagna elettorale di 2 mesi".

Puppato (Pd): "L'invito al voto intelligente è servito. Il distacco al Senato sembra sottolineare questo atteggiamento". Grillo come al solito non rinuncia a commentare in rete, e su twitter scrive: "L'onestà andrà di moda". Mentre Ferrara, il direttore del Foglio e notoriamente non simpatizzante del fondatore del M5S commenta così i primi Istant poll: "Grillo arriva sempre terzo. Un, due, tre Grillo".

Qualcuno scherza sugli scarsi risultati di Ingroia che ora "può rifare i bagagli".

 

 

Commenti