Iraq: l'esercito iracheno avanza dentro Mosul [IMMAGINI]

Continua ad infuriare la battaglia a Mosul, nel nord dell'Iraq, tra le forze irachene e i miliziani del gruppo islamista Stato Islamico che sembrano molto poco intenzionati a lasciare le loro postazioni. Si confermano quindi le difficoltà e la durezza della battaglia annunciate dagli stessi iracheni due mesi fa, con l'inizio della campagna militare per la liberazione di Mosul: l'esercito iracheno e le forze curde peshmerga avanzano ma sempre più lentamente e nonostante le linee islamiste siano sempre più in difficoltà gli uomini bomba e le varie trappole disseminate in tutta l'area rendono le operazioni militari oltremodo complicate. 

LEGGI ANCHE

Cosa sono gli inghimasi: i combattenti jihadisti disposti a tutto e che stanno rallentando l'avanzata a Mosul

Mosul002
Le forze di risposta rapida irachene sparano con alcuni mortai sulle postazioni dello Stato Islamico nella zona di Wahda, distretto ad est di Mosul in Iraq. 6 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul001
Soldato iracheno mostra la bandiera dell'Isis dal balcone di una palazzina nella zona periferica di Al-shuqaq, a nord di Mosul, in Iraq. 9 gennaio 2017 REUTERS/Ari Jalal
Mosul004
Soldati iracheni in piedi accanto ai corpi di alcuni miliziani dello Stato Islamico morti nei combattimenti nella zona di Al-shuqaq, a nord di Mosul in Iraq. 9 gennaio 2017. REUTERS/Ari Jalal
Mosul003
Un cecchino delle forze di risposta rapida irachene prende posizione nei locali di un ospedale abbandonato, distrutto dai bombardamenti, durante un conflitto a fuoco tra i miliziani dello Stato Islamico e le forze irachene nel distretto di Wahda ad est di Mosul, in Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul005
Alcuni uomini delle forze di risposta rapida irachene ispezionano i locali di un ospedale abbandonato e danneggiato dai combattimenti tra le forze irachene e i combattenti dello Stato Islamico nel distretto di Wahda, ad est di Mosul in Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul006
L'esercito iracheno durante l'ispezione di un edificio nella zona di Al-shuqaq a nord di Mosul, in Iraq. 9 gennaio 2017. REUTERS/Ari Jalal
Mosul007
Un veicolo militare dell'esercito iracheno durante la battaglia contro lo Stato Islamico. Mosul, Iraq, 9 gennaio 2017. REUTERS/Ari Jalal
Mosul008
Un cecchino delle forze di risposta rapida irachene appostato nei locali di un ospedale danneggiato dai combattimenti nel distretto di Wahda, ad est di Mosul. Iraq, 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul009
Soldati delle forze di risposta rapida irachene durante una pausa dalla battaglia contro lo Stato Islamico nel distretto di Wahda ad est di Mosul, Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul010
Soldati delle forze di risposta rapida irachene trasportano armi all'interno di un ospedale danneggiato dai combattimenti con i miliziani dello Stato Islamico nel distretto di Wahda, ad est di Mosul in Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul011
La bandiera dell'Iraq sventola sul tetto di un ospedale distrutto dai combattimenti nel distretto di Wahda, ad est di Mosul in Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul012
Membri delle forze irachene ispezionano un ospedale danneggiato dai combattimenti nel distretto di Wahda, ad est di Mosul in Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul013
Soldati delle forze di risposta rapida iracheni con gli RPG in spalla durante la battaglia contro i miliziani dello Stato Islamico nel distretto di Wahda, ad est di Mosul in Iraq. 6 gennaio 2017. REUTERS/Alaa Al-Marjani
Mosul014
Un soldato iracheno con in mano una bandiera dell'Isis durante la battaglia contro i miliziani islamisti a nord di Mosul. Iraq, 9 gennaio 2017. REUTERS/Ari Jalal
Mosul015
Civili sfollati a causa della battaglia tra le forze irachene e i miliziani dello Stato Islamico nel quartiere al-Zuhoor di Mosul, Iraq. 8 gennaio 2017. REUTERS/Azad Lashkari