Italia allo sbando, nel 2012 i consumi saranno i più bassi mai registrati

  | 02.08.2012 10:31 CEST
Coldiretti
Un 2013 difficile per le famiglie italiane

Stavolta è la Confcommercio a rivelare uno studio sull'attività economica italiana per il biennio 2012-2013. Carlo Sangalli, presidente dell'associazione, afferma che i consumi delle famiglie subiranno una flessione importante dell'ordine del 2,8% per il 2012 e per lo 0,8% nel 2013. "Si stanno toccando nuovi minimi assoluti per quanto riguarda i consumi reali pro-capite, una flessione mai registrata nella storia economica repubblicana"

Nel 2013 è probabile un ulteriore aumento Iva, mentre il Pil vedrà variazioni percentuali negative fino al primo trimestre del 2013. Inoltre, va sottolineato che il Pil sta raggiungendo i minimi da inizio 2008 (inizio della recessione) ma nel frattempo la popolazione è aumentata di 900.000 unità sottolineando un peggioramento più che proporzionale. 

Commenti