In Italia aumenta il numero di uomini che si rifà il seno: tra le cause anche la cannabis

di 29.11.2012 16:31 CET

Chi ha sempre sostenuto che la chiurgia plastica è una soluzione tipicamente femminile dovrà ricredersi di questo luogo comune. I dati registrati dall'AICPE (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) mostrano come il numero di uomini che si rivolgono alla chirurgia estetica per interventi al seno è in costante aumento di anno in anno. Rispetto al 2010, certificano questi dati, la quantità è salita del 20 per cento toccando quota 1.523. I più affetti sono i giovani sotto i 30 anni e gli anziani sopra i 60 anni. Cosa porta all'ingrandimento della ghiandola mammaria?

"Ci sono fattori esterni che alterano l'equilibrio ormonale, causando lo sviluppo anomalo delle mammelle", ha spiegato Gianluca Campiglio, componente del direttivo dell'associazione. "Si tratta di sostanze che si assumono in modo piu' o meno volontario: tra i principali indiziati ci sono antidepressivi o farmaci a base di digitale, cannabis e sostanze dopanti o integratori alimentari."

Si distinguono due tipi di ginecomastia: quella "vera", causata da disfunzioni ormonali, e quella "falsa", principalmente dovuta a problemi di grasso e sovrappeso. Nonostante motivazioni differenti il comune denominatore è la soluzione: intervento chirurgico. "Per la ginecomastia "vera" l'intervento è piuttosto semplice e consiste nella riduzione della ghiandola mammaria, che nell'uomo non crea alcuna complicazione, dato che non si tratta di un organo funzionale. Si esegue poi l'esame istologico per escludere eventuali degenerazioni di tipo maligno" ha dichiarato Campiglio.

LEGGI ANCHE

Agrumi e farmaci, un binomio che può rivelarsi mortale

La stampante 3D per far ricrescere la cartilagine

Il cioccolato migliora la funzione cognitiva degli anziani

Ma non stiamo parlando di un isolato fenomeno italico. In altri paesi, soprattutto in Inghilterra e negli Stati Uniti, il tasso di uomini che si rivolgono al chirurgo per la ginecomastia è anche più elevato: se nel primo sono 790 gli interventi registrati, 144 per cento in più rispetto ai 323 del 2008, negli Stati Uniti si raggiunge la quota di 17.645, un traguardo che etichetta questo tipo di operazioni come il quarto più diffuso tra gli uomini nel paese a stelle e strisce.

[Via: AGI.it]

Commenti