“Italiani, avete bisogno di me. Monti? L’ho voluto io alla riunione del Ppe”. Ma viene subito smentito

di 18.12.2012 18:38 CET
Berlusconi a Porta a Porta
Silvio Berlusconi ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta http://www.flickr.com/photos/h

Ospite di Porta a Porta, durante la registrazione del programma che andrà in onda stasera, Silvio Berlusconi replica lo show di domenica.

"Avete bisogno di me e quindi non mi astengo quando sento il dovere di prestare il soccorso a chi ha bisogno. Ho avuto degli inviti pressanti a non lasciare che la situazioni degradi come sta degradando. Non è non votando o disperdendo il voto nei piccoli partiti che la situazione potrà essere migliorata"

Sulle alleanze:"Io sento il dovere di non lasciare che il Paese degradi verso il baratro. Penso che la Lega sarà con noi nella coalizione dei moderati, ne sono sicuro. Il contrario sarebbe illogico e un disastro per l'Italia e non credo che per la Lega possa esserci un'altra soluzione se non un'alleanza con noi".

Ancora su Monti: "Sono stato io a suggerire di invitare Monti e che si facesse l'invito al Professore per tenere insieme i moderati. Ai colleghi del Ppe che temono che l'Italia possa andare a sinistra come è successo per la Francia, dove molti scappano perché le tasse sono aumentate. Monti ha un'antica considerazione in Europa, sono stato io a volerlo come commissario europeo. E' una personalità che viene fuori dal centrodestra ed è un liberale. Se Monti annette i centristi e non noi, vuol dire che non federa il centrodestra. Deve essere il federatore della totalità del centrodestra".

Pochi minuti dopo la pubblicazione delle parole dell'ex premier, arriva la smentita del presidente del Ppe Wilfred Martens, che all'agenzia Ansa dichiara: "Nessuno mi ha chiesto di invitare Monti alla riunione del Ppe, è stata una mia iniziativa totalmente personale".

Commenti