Jackson Hole: secondo Nomura sarà una delusione

  | 31.08.2012 12:46 CEST
Ben Bernanke
Il presidente della Fed Bernanke al National Association for Business Economics in Virginia

Il vertice dei banchieri centrali di Jackson Hole, che si terrà oggi alle 16:00 ora italiana, potrebbe rappresentare una delusione per i mercati finanziari. È quanto afferma Nomura, banca d'investimento giapponese, in una nota pubblicata oggi.

Secondo il team di Nomura, guidato da Lewis Alexander, Bernanke, governatore della Fed, affronterà due punti chiave nel suo discorso dal titolo "La politica monetaria in tempi di crisi". Il primo riguarda l'assicurazione di ulteriori alleggerimenti quantitativi in assenza di miglioramenti significativi dell'outlook economico. Il secondo metterà in luce che l'acquisto di asset su larga scala è lo strumento più efficace utilizzabile dalla banca centrale americana.

Nonostante ciò il gruppo finanziario giapponese non si aspetta che "Bernanke possa indicare che un nuovo piano di acquisto di titoli sia imminente". Per questo motivo Jackson Hole potrebbe essere un buco nell'acqua.

Secondo Nomura, infatti, "tale appuntamento non è generalmente usato per segnalare imminenti cambi di rotta della politica e anche nel 2010 il meeting della Fed immediatamente successivo al simposio non aveva preso di atto di cambiamenti significativi". Per questo motivo il gruppo giapponese vede come improbabile il fatto che Bernanke mandi un segnale forte annunciando un nuovo round di acquisti di asset previsto già per la riunione del Fomc (Federal Open Market Committee) di Settembre.

Nonostante ciò è visto come altamente improbabile anche l'assunzione da parte della Fed di un atteggiamento neutrale in merito alle prospettive della politica monetaria americana.

Secondo Nomura, quindi, l'annuncio più probabile sarà quello di allggerimenti monetari, non imminenti, che verranno messi in atto anche in assenza di miglioramenti dell'outlook economico.

 

Fonti: Nomura via Finanza.com

Commenti