Juve, mercato "Schick": Inter sorpassata. E c'è anche il gioiellino Coulibaly

Patrick Schick, attaccante della Sampdoria
Patrick Schick, attaccante della Sampdoria Reuters

La Juventus getta le basi per un altro ciclo vincente nel segno della linea verde. Dopo aver già chiuso le operazioni Caldara, Orsolini e Bentancur, Marotta è intenzionato a piazzare altri due colpi prospettici: Patrik Schick (21), attaccante che si è messo in luce con la maglia della Sampdoria, e Mamadou Coulibaly (18), centrocampista rivelazione del retrocesso Pescara.

I bianconeri fanno sul serio e, come rivela La Gazzetta dello Sport, negli ultimi giorni hanno sorpassato l’Inter nella corsa al ceco che, al primo anno nel capoluogo ligure, è andato a bersaglio 11 volte in Serie A pur essendo diventato titolare fisso soltanto da aprile in poi. Il giocatore, acquistato la scorsa estate dallo Sparta Praga per 4 milioni di euro, è legato ai doriani da una clausola rescissoria da 25 milioni di euro: vista la concorrenza (ci sono anche club stranieri), sarà determinante la sua volontà.

Il connazionale Pavel Nedved, dirigente della Vecchia Signora, si è mosso in prima persona per convincere Schick a trasferirsi ai piedi della Mole e pare proprio che la strategia dei bianconeri stia funzionando. La Juventus è pronta a versare i soldi della clausola lasciando un altro anno il calciatore al Ferraris, così come richiesto da Ferrero. Inutili i tentativi del vulcanico patron di alzare la clausola a 40 milioni: Schick ha rifiutato il rinnovo, forse perché pronto a vivere un’esperienza altrove in una big.

Da Genoa a Pescara. La Rosea rivela che ieri c’è stato un vertice con i massimi dirigenti del club abruzzese per il diciottenne Coulibaly, la cui storia ha emozionato l’Italia. Arrivato col “barcone” nel nostro Paese, il diciottenne senegalese ha avuto una chance nel mondo del calcio grazie al Pescara, che ha scommesso sulle sue motivazioni. Il centrocampista ha risposto sul campo conquistando ben presto una maglia da titolare in prima squadra.

Il presidente Sebastiani ha chiesto in prestito Orsolini e Favilli con Coulibaly che potrebbe restare un altro anno all’Adriatico, alla corte di Zeman in Serie B. Dovesse invece approdare a Torino, non è escluso che venga aggregato per una stagione alla formazione Primavera. Sempre per il centrocampo si registra un ritorno di fiamma per Leandro Paredes (22), già seguito a gennaio. L’argentino è senza dubbio più alla portata rispetto al sogno Tolisso del Lione.