La Fornero a Napoli per un vertice sul lavoro, scontri tra agenti e precari

di 12.11.2012 14:59 CET

Paura  e tensione a Napoli per gli scontri tra agenti di polizia e carabinieri in tenuta antisommossa e i precari giunti a manifestare contro il ministro del Lavoro Elsa Fornero, in visita nel capoluogo partenopeo per un vertice con l'omologa tedesca Ursula Von Der Neyer dedicato ai temi dell'apprendistato e del lavoro precario.

I manifestanti, alcuni dei quali incappucciati e con il volto coperto, erano partiti da piazza San Vitale diretti verso la Mostra d'Oltremare dove si tiene l'incontro a cui partecipa anche il ministro della Pubblica Istruzione Profumo.  Hanno forzato il blocco in piazzale Tecchio utilizzando anche una barriera in plexiglas, lanciando pietre e bottiglie contro gli agenti i quali hanno risposto effettuando due cariche che hanno costretto alcuni manifestanti a rifugiarsi prima davanti all'ingresso della facoltà di Ingegneria dell'Università Orientale, poi all'interno dello stesso Ateneo.

"Ho scelto Napoli per dare un segnale, un messaggio positivo a una città dove il problema del giovani è molto forte" aveva dichiarato in mattinata il ministro del Lavoro. Non ha voluto partecipare all'incontro, pur invitato, il sindaco Luigi De Magistris: "Ho deciso di non essere al vertice perché sul tema del lavoro, a Napoli, non è stato compiuto nulla da parte di chi ha responsabilità di governo. Anzi la città, anche recentemente, è stata lasciata sola". 

 

Commenti